Le foto più belle di tutti i Sei Nazioni

Quello maschile, quello femminile e quello Under 20, vinti tutti e tre dall'Inghilterra (e sì: l'Italia è sempre arrivata ultima)

(AP Photo/Alastair Grant, FILE)

Questo weekend è finita la 123esima edizione del Sei Nazioni di rugby, la 18esima a sei squadre (cioè con l’Italia). Il torneo degli uomini è stato vinto dall’Inghilterra per il secondo anno consecutivo, ma a differenza dell’anno scorso non è riuscita a fare il Grande Slam (a vincere cioè cinque partite su cinque) perché nell’ultima ha perso contro l’Irlanda. Francia, Irlanda e Scozia hanno vinto tre partite su cinque, il Galles ne ha vinte due. Per il secondo anno consecutivo l’Italia è arrivata ultima con zero vittorie anche se – ok, sembra strano e lo si dice sempre – ci sono stati diversi segnali positivi (l’Italia ha per esempio chiuso in vantaggio il primo tempo di tre partite su cinque), e ha un po’ cambiato il rugby. In più Sergio Parisse – il capitano dell’Italia e il suo giocatore più forte – è stato nominato tra i migliori giocatori del torneo (lo si può votare qui).

Questo weekend sono finiti anche il Sei Nazioni femminile e il Sei Nazioni Under 20, in entrambi l’Inghilterra ha stravinto, facendo il Grande Slam, e l’Italia è arrivata ultima perdendole tutte. Questi tornei esistono solo da qualche anno, e non da più di un secolo come quello maschile, ma sono comunque seguiti e importanti. E ci sono anche lì sportivi e sportive in pose particolarmente plastiche e fotogeniche. Abbiamo raccolto le foto migliori di tutti i Sei Nazioni, anche perché a prescindere da eventuali e opinabili posizioni riassumibili nel «ma cosa ci stiamo a fare se perdiamo sempre», il rugby è uno sport le cui foto vengono particolarmente bene. Contribuiscono: il fango, i frequenti e duri contatti fisici, la difficoltà nel controllo di palla, dovuta all’insolita forma e la particolare dinamica di alcune fasi di gioco (mischie e touche, soprattutto).

Mostra commenti ( )