• Mondo
  • giovedì 16 marzo 2017

Foto della più inquinante centrale a carbone australiana

La Hazelwood Power Station produce energia elettrica da 52 anni, ma a fine marzo verrà chiusa: centinaia di persone resteranno senza lavoro

Il conducente di scavatrici Patrick Fleming in posa per un ritratto in vista della chiusura della Hazelwood Power Station - Melbourne, Australia, 16 marzo 2017 (Robert Cianflone/Getty Images)

La Hazelwood Power Station è una centrale elettrica a carbone che si trova nella Latrobe Valley, nello stato di Victoria, a sud dell’Australia. Costruita negli anni Sessanta, lo scorso novembre l’azienda francese che ne è proprietaria, Engie, ha detto che l’avrebbe chiusa il 31 marzo 2017, parlando di motivi economici e ambientali (è considerata la più inquinante dell’Australia). Nella centrale lavorano circa 750 persone e centinaia di loro rimarranno senza lavoro. La chiusura avrà conseguenze anche più consistenti per gli abitanti della zona, dato che da 52 anni fornisce fino al 25 per cento dell’energia totale nello stato di Victoria, oltre a essere utilizzata come riserva per stati come il Nuovo Galles del Sud e la Tasmania.

Il fotografo Robert Cianflone di Getty Images è andato a fotografare la centrale in vista della chiusura: sono immagini industriali che mostrano le sale macchine, il carbone, la polvere e le persone alle prese con gli ultimi giorni di lavoro.

Mostra commenti ( )