La Camera ha votato la fiducia al governo Gentiloni

Con 368 voti a favore, 105 contrari e l'aula semivuota senza M5S, Lega Nord e ALA di Denis Verdini: domani toccherà al Senato

(ANSA/ALESSANDRO DI MEO)

Il governo Gentiloni ha ottenuto la fiducia della Camera con 368 voti a favore e 105 contrari. Alla votazione non hanno partecipato i deputati della Lega Nord, del Movimento 5 Stelle e di ALA di Denis Verdini. Il voto favorevole era dato per scontato, considerato l’ampio margine di cui gode la maggioranza alla Camera, mentre domani le cose saranno un po’ più complicate al Senato, dove il governo Gentiloni potrà contare su un numero di senatori solo di poco sufficiente per ricevere la fiducia.

Paolo Gentiloni ha tenuto il suo discorso per illustrare il programma del governo, che ieri sera ha prestato giuramento davanti al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante una cerimonia al palazzo del Quirinale. Nelle sue dichiarazioni, ha riconosciuto il ruolo del governo Renzi e i progressi raggiunti dai suoi ministri, che hanno conservato quasi tutti i loro incarichi nel nuovo governo. Gentiloni ha detto che le priorità restano il lavoro, il rilancio dell’economia, la ricostruzione dopo il terremoto e le attività per favorire l’approvazione di una nuova legge elettorale, ricordando che un esito positivo dipenderà dai partiti in Parlamento e dalla loro disponibilità a trovare un accordo. Il suo discorso è durato poco più di 20 minuti ed è stato accolto piuttosto freddamente dall’aula, con due soli applausi. Nella replica al dibattito seguito alle sue dichiarazioni, Gentiloni ha spiegato che l’azione di governo proseguirà fino a quando ci sarà il sostegno della maggioranza, poi ha criticato il M5S per non essere in aula, ricordando che “il Parlamento non è un social network”.

Domani si riprende in Senato alle 9:30 con la discussone generale fino alle 13, poi la replica di Gentiloni, le dichiarazioni di voto nel primo pomeriggio e infine il voto. Il governo dovrebbe quindi ottenere la fiducia del Parlamento in tempo per l’Eurogruppo di giovedì 15 dicembre, prima occasione internazionale da presidente del Consiglio per Paolo Gentiloni.

Gli aggiornamenti pubblicati oggi dal Post sulla fiducia alla Camera

19:25 13 Dic 2016
La Camera ha votato la fiducia

Con 368 voti favorevoli e 105 voti contrari.

18:11 13 Dic 2016

È iniziata la chiama per il voto, che si svolgerà in ordine alfabetico a partire da Gianfranco Librandi, il cui nome è stato estratto a sorte dalla presidente della Camera Laura Boldrini.

17:58 13 Dic 2016

L’ultima dichiarazione di voto è quella del capogruppo del PD, Ettore Rosato (il PD, ovviamente, voterà la fiducia).

17:57 13 Dic 2016

Giulia Grillo: «Voi semplicemente non esistete, non siete nessuno. Vi lasciamo a questo ultimo, patetico teatrino».

17:55 13 Dic 2016

La richiesta di Gentiloni di abbassare i toni del dibattito non sembra avere avuto molto successo per il momento.

17:52 13 Dic 2016

È in corso la dichiarazione di voto del Movimento 5 Stelle da parte della capogruppo Giulia Grillo, che non voterà la fiducia. Dopo essere stati fuori tutto il giorno, alcuni parlamentari sono rientrati in aula. 

17:47 13 Dic 2016

Il voto sulla fiducia dovrebbe cominciare intorno alle 18:45 e dovrebbe concludersi alle 20. Nel frattempo proseguono le dichiarazioni di voto da parte dei vari gruppi parlamentari. Quella più interessante è stata quella di ALA-Scelta Civica, un gruppo molto importante per raggiungere la maggioranza al Senato durante il voto di domani. Per oggi, il gruppo ha annunciato che non parteciperà al voto di fiducia.

17:45 13 Dic 2016

Forza Italia non voterà la fiducia.

17:35 13 Dic 2016

Sinistra Italiana non voterà la fiducia al governo.

17:18 13 Dic 2016

Area Popolare – NCD voterà la fiducia al governo.

17:18 13 Dic 2016

Altro incidente con uno striscione, questa volta esposto dai deputati della Lega Nord. I commessi, che erano pronti a poca distanza, lo hanno stracciato quasi immediatamente.

17:16 13 Dic 2016

Intanto a Roma, si parla molto delle dimissioni del discusso assessore all’Ambiente Paola Muraro, considerata una delle più strette collaboratrici della sindaca Virginia Raggi.

17:14 13 Dic 2016

Senza molte sorprese, la Lega Nord ha detto che parteciperà al voto di fiducia (diversi deputati sono rientrati, dopo essere stati fuori dall’aula tutto il giorno).

17:12 13 Dic 2016

Civici e Innovatori, un altro gruppo formato da ex membri di Scelta Civica, voterà Sì alla fiducia.

17:04 13 Dic 2016

Zanetti dice che il suo gruppo non parteciperà al voto. La ragione, in sostanza, è che ALA-Scelta Civica non ha ricevuto posizioni nel nuovo governo nonostante sia stata una componente fondamentale della maggioranza negli anni scorsi. Al Senato, non votare equivale a un voto contrario.

17:02 13 Dic 2016

Sta parlando Enrico Zanetti, di ALA-Scelta Civica, un gruppo che domani sarà molto importante per la fiducia del governo al Senato.

16:54 13 Dic 2016

Democrazia Solidale – Centro Democratico, che conta 13 deputati ed è formata da fuoriusciti da Scelta Civica e UDC, voterà sì alla fiducia.

16:51 13 Dic 2016

Alla fine dell’intervento di Giorgia Meloni alcuni deputati di Fratelli d’Italia hanno mostrato alcuni cartelli, ma non hanno fatto in tempo a mostrarli durante la diretta della seduta. La presidente Laura Boldrini ha chiesto al personale di intervenire e i cartelli sono stati rimossi rapidamente dagli stessi deputati (la presidente ha commentato dicendo: «Bravi»).

16:38 13 Dic 2016

Anche Fratelli d’Italia voterà No alla fiducia (poche sorprese fino ad ora).

16:36 13 Dic 2016

Il video integrale del discorso con cui questa mattina il presidente del Consiglio Gentiloni ha chiesto la fiducia alla Camera.

16:35 13 Dic 2016

Anche Possibile  e Conservatori e Riformisti (la formazione di fuoriusciti da Forza Italia guidati dall’ex presidente della Puglia Raffaele Fitto) hanno detto che voteranno No alla fiducia.

16:23 13 Dic 2016

Sono in corso le dichiarazioni di voto sulla fiducia al governo. Stanno parlando i vari componenti del gruppo misto. L’UDC, che si è da poco separato da Area Popolare di Alfano, ha detto che voterà la fiducia.

16:15 13 Dic 2016

Gentiloni ha chiesto che i toni del dibattito vengano abbassati e divengano più civili: «Il parlamento non è un social network»

16:12 13 Dic 2016

Gentiloni: «Nei giorni prossimi andrò insieme al commissario Errani e al direttore della protezione civile Curcio sui luoghi del terremoto».

16:09 13 Dic 2016

Gentiloni: «Abbiamo i superpaladini della centralità del parlamento che nel momento più importante della vita parlamentare non ci sono. Ma vi sembra logico? “Noi vogliamo talmente bene al parlamento che non ci andiamo”».

Il presidente del Consiglio si riferisce al fatto che in aula non sono presenti i deputati del Movimento 5 Stelle.

16:06 13 Dic 2016

Gentiloni: «Come diceva la canzone “Se stasera sono qui” è perché abbiamo riconosciuto le ragioni della sconfitta referendaria».

16:03 13 Dic 2016

È ricominciata la diretta della discussione sulla fiducia. Gentiloni sta rispondendo agli interventi, seguiranno le dichiarazioni di voto dei gruppi parlamentari.

16:01 13 Dic 2016

Il voto finale sulla fiducia alla Camera è stato fissato per le 20.

15:55 13 Dic 2016

Quello Gentiloni è il governo che si è formato più rapidamente degli ultimi anni. Dall’incarico al giuramento sono passati appena due giorni, contro i tre giorni impiegati da Mario Monti e i quattro di Matteo Renzi ed Ernico Letta.

15:42 13 Dic 2016

La frase che ha fatto più discutere nel discorso con cui Gentiloni si è presentato alla Camera è: «Il governo dura finché ha la fiducia». Opinionisti e politici dell’opposizione hanno commentato dicendo che è un segnale che l’attuale governo intende durare a lungo e non soltanto andare ad elezioni il prima possibile. Su questo però, i leader della maggioranza, e in particolare quelli del PD, sono stati abbastanza chiari nelle loro dichiarazioni pubbliche: l’attuale governo non potrà arrivare fino alla scadenza della legislatura, cioè primavera 2018.

15:35 13 Dic 2016

Tra le questioni principali che il governo Gentiloni dovrà affrontare c’è il caso Monte dei Paschi. La banca sta cercando di salvarsi con l’aiuto di capitali privati, ma l’operazione è molto complicata. Se non dovesse riuscire, il governo sarà costretto a salvarla, facendo scattare automaticamente il famigerato “bail-in” che causerà molte perdite ai risparmiatori che hanno investito in MPS.

15:29 13 Dic 2016

La seduta alla Camera è sospesa. Riprenderà alle 16 con la replica del presidente del Consiglio Gentiloni agli interventi del pomeriggio. 

15:25 13 Dic 2016

Carlo Sibilia (quel Carlo Sibilia) ha avuto un piccolo inciampo verbale mentre parlava con i giornalisti poco fa: «Sicuramente verrà Beppe a parlare con noi, a parlare di quello che dobbiamo…che faremo, insieme decideremo come muoverci con questi flash mob democratici»

15:12 13 Dic 2016

Marco Di Maio, deputato del PD, ha risposto alle critiche delle opposizioni che accusano il governo Gentiloni di essere “il quarto non eletto da popolo”. Di Maio ha detto: «Nessuno dei 64 governi nella storia della Repubblica è stato eletto dal popolo».

Ha ragione e qui avevamo spiegato perché.

13:56 13 Dic 2016

Come mai la maggioranza è stabile alla Camera e molto incerta al Senato? C’entra la legge elettorale, il famoso Porcellum, che assegnava un forte premio di maggioranza, ma soltanto alla Camera. Qui trovate una spiegazione del perché la questione della legge elettorale rimane molto attuale e sarà il principale argomento di discussione nei prossimi mesi.

13:46 13 Dic 2016

Non ci saranno interventi da parte del Movimento 5 Stelle, tranne da parte della capogruppo Giulia Grillo, e della Lega Nord. I loro gruppi parlamentari hanno lasciato l’aula della Camera per protesta. Entrambi i partiti chiedono che si vada al voto il prima possibile.

13:44 13 Dic 2016

Il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker sul presidente del Consiglio Gentiloni.

13:33 13 Dic 2016

Walter Rizzetto, deputato di Fratelli d’Italia ha iniziato il suo discorso con una frase abbastanza fosca: «Presidente Gentiloni, benvenuto in questo incubo».

13:26 13 Dic 2016

La faccenda dei “voltagabbana”: questa legislatura è una di quelle che hanno visto il numero più alto di spostamenti da un gruppo parlamentare all’altro. È solo questione di opportunismo o c’è qualcosa di più?

13:12 13 Dic 2016
Il punto alle 13

• La seduta alla Camera è ripresa pochi minuti fa con la discussione sulla fiducia al governo Gentiloni.

• La discussione proseguirà fino alle 16, quando il presidente del Consiglio Gentiloni replicherà agli interventi.

• Intorno alle 19 si voterà la fiducia.

• La maggioranza alla Camera è abbastanza ampia e non dovrebbero esserci sorprese.

• Domani si voterà in Senato, dove invece la votazione sarà più tesa.

12:53 13 Dic 2016

L’ex viceministro all’Economia, Enrico Zanetti di ALA, al suo ingresso a Montecitorio poco prima del discorso di Gentiloni: “Avremo giorni migliori”. ALA resta fuori dal governo.

12:37 13 Dic 2016

12:33 13 Dic 2016

12:16 13 Dic 2016
12:03 13 Dic 2016

La parte più interessante del discorso di Gentiloni oggi, vista l’aria che tira, è stata la conclusione:

Chi come me è sempre stato animato da passione politica non si ritrova nella degenerazione di questa passione. La politica, il Parlamento, sono il luogo del confronto dialettico, non dell’odio o della post verità. Chi rappresenta i cittadini deve diffondere sicurezza, non paure. Su questo è impegnato il governo e anche su questo chiede alla Camera la sua fiducia.

12:01 13 Dic 2016

“Il governo dura fin quando ha la fiducia del Parlamento”.

11:56 13 Dic 2016

11:48 13 Dic 2016

In aula non c’erano nemmeno i deputati di ALA di Denis Verdini, che ieri ha detto di non essere disposto a sostenere un “governo fotocopia” del precedente. Non ci sono esponenti di ALA nel governo Gentiloni.

11:35 13 Dic 2016
Cosa succede adesso

• Il discorso tenuto da Gentiloni sarà ora depositato al Senato, per accelerare ulteriormente i tempi.
• La seduta alla Camera è sospesa fino alle 13.
• Dalle 13 alle 16 ci sarà la discussione tra i deputati sulla fiducia.
• Alle 16 Gentiloni terrà la sua replica, cui seguiranno le dichiarazioni di voto dei gruppi parlamentari.
• In serata, probabilmente poco prima delle 19, ci sarà il voto di fiducia.

11:34 13 Dic 2016

Il suo discorso è stato interrotto da un solo applauso, quando ha ricordato la necessità di riportare il “rispetto per le istituzioni”, da parte di tutte le forze politiche.

11:33 13 Dic 2016

Gentiloni ha terminato il suo discorso: è durato una ventina di minuti, molto asciutto e totalmente in linea con i programmi e gli obiettivi posti dal precedente governo Renzi.

11:32 13 Dic 2016

Gentiloni: “Il governo non si rivolgerà solo ai cittadini del Sì o a quelli del No. Il governo si rivolgerà a tutti i cittadini”. “Chi rappresenta i cittadini deve diffondere sicurezza, non paura”.

11:30 13 Dic 2016

Gentiloni affronta il tema della legge elettorale: il governo non sarà l’attore protagonista perché la responsabilità spetta in primo luogo al Parlamento, “certo il governo non sta alla finestra e cercherà di accompagnare il confronto” sulle nuove regole elettorali perché “ne servono di certe e con urgenza”.

11:28 13 Dic 2016

Gentiloni ha una traccia di discorso, ma parla molto a braccio, cosa non molto usuale in queste circostanze, ma benvenuta per rendere meno monocorde l’esposizione. Un po’ meno.

11:26 13 Dic 2016

11:24 13 Dic 2016

Gentiloni conferma l’impegno del governo su diversi temi di politica interna: a cominciare dalla lotta alla criminalità organizzata e dalla gestione dei flussi migratori.

11:22 13 Dic 2016

Gentiloni sta dedicando molto spazio agli impegni internazionali dell’Italia, del resto fino a pochi giorni fa era ministro degli Esteri.

11:22 13 Dic 2016

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni con il neo ministro degli Esteri Angelino Alfano, alla Camera, Roma, 13 dicembre 2016 (ANSA/ ALESSANDRO DI MEO).

11:20 13 Dic 2016

Gentiloni ricorda gli imminenti impegni internazionali per l’Italia, a partire dalla presenza di turno nel Consiglio di sicurezza dell’ONU, la presidenza del G7, il Consiglio europeo in programma per dopodomani.

11:18 13 Dic 2016

Gentiloni: “La prima priorità è l’intervento nelle zone interessate dal terremoto”.

11:18 13 Dic 2016

Gentiloni: “Lascio alla dialettica tra le forze politiche il dibattito sulla durata del governo, per quanto mi riguarda c’è la Costituzione: il governo dura finché c’è la fiducia del Parlamento”.

11:17 13 Dic 2016

Gentiloni ricorda che la scelta di dimissioni di Renzi non era obbligata ma che “è stato un atto di coerenza” da “salutare con rispetto”.

11:16 13 Dic 2016

Gentiloni rivendica la continuità con il governo Renzi, per i risultati ottenuti “di cui siamo orgogliosi”.

11:14 13 Dic 2016

Inizia il discorso di Paolo Gentiloni per chiedere la fiducia alla Camera per il suo nuovo governo.

11:13 13 Dic 2016

Boldrini legge l’elenco dei ministri del governo Gentiloni, e del nuovo sottosegretario di Stato, Maria Elena Boschi, già ministro delle Riforme e dei Rapporti con il Parlamento, questi ultimi passati ad Anna Finocchiaro. 

11:08 13 Dic 2016

Nell’aula della Camera i banchi di solito occupati dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega Nord sono completamente vuoti. I due partiti sono contrari al nuovo governo e chiedono che si vada subito alle elezioni.

11:07 13 Dic 2016

Il governo Gentiloni è il terzo governo di questa legislatura, iniziata dopo le elezioni politiche del 2013. Nella prima Repubblica “i governi, si sa quando iniziano, ma non si sa quando finiscono”, ma dalle dichiarazioni dei partiti di maggioranza, e dello stesso Renzi ieri, l’obiettivo sembra essere di terminare presto l’esperienza di governo, forse entro l’estate, per tornare al voto con una nuova legge elettorale. Ma, appunto, si sa quando iniziano.

11:04 13 Dic 2016

Il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, inganna il tempo contemplando le icone sullo schermo del suo iPad, c’è anche l’app Calcolatrice. 

11:03 13 Dic 2016

Visto che se n’è parlato molto, del “quarto governo non eletto dai cittadini”, un ripasso di educazione civica: dal punto di vista costituzionale la risposta è semplice, dal punto di vista politico un po’ meno.

11:02 13 Dic 2016

Laura Boldrini, presidente della Camera, ha aperto la seduta. Prima del discorso di Gentiloni c’è la lettura del verbale della seduta precedente. Pochi minuti e la parola passerà al presidente del Consiglio.

10:59 13 Dic 2016

Intanto alla Camera si stanno riempiendo i banchi del governo, in aula c’è anche il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

10:58 13 Dic 2016
I ministri del governo Gentiloni

Sono 18: Alfano è passato agli Esteri, Giannini non c’è, mentre rimangono in qualche posto tutti gli altri ➡️

10:51 13 Dic 2016
C'è da rigovernare

Giudicare il governo Gentiloni sulla base della scelta dei ministri è o ingenuo o propaganda: detta in poche parole, perché i ministri non sono stati scelti. Erano lì da prima.
La lista dei nomi non è nata dalla ricerca delle figure giuste al posto giusto – per competenze o trattative politiche – ma è la ricaduta delle necessità che hanno generato il governo: che non è un governo, ma una strategia di contenimento. Fatta di tre priorità:
1. Fare la legge elettorale per andare a votare, esigenza condivisa dalla maggioranza del partito di governo e dalle opposizioni in questo momento più forti e ricattatorie (che neanche vorrebbero la legge elettorale, adesso).
2. Gestire quel che c’è da gestire – non poco – da qui alle elezioni.
3. Non dare alibi e strumenti di propaganda e demagogia alle opposizioni.

Continua a leggere il post di Luca Sofri ➡️

10:48 13 Dic 2016

Qui trovate un riassunto delle puntate precedenti, anche se difficilmente vi sarete persi che c’è un nuovo governo, che i suoi ministri sono più o meno gli stessi di prima, che Angelino Alfano è diventato ministro degli Esteri e che Matteo Renzi si è dimesso.

10:47 13 Dic 2016

Tra qualche minuto Gentiloni spiegherà alla Camera i punti di azione principali del nuovo governo: occuparsi dell’economia e in particolare delle banche in difficoltà come Monte dei Paschi di Siena, garantire fondi e risorse per la ricostruzione delle aree distrutte dai recenti terremoti nel Centro Italia e “accompagnare e se possibile facilitare il lavoro delle forze parlamentari per definire, con necessaria sollecitudine, le nuove regole elettorali”.

10:46 13 Dic 2016

E buongiorno dalla redazione del Post, si comincia.

Mostra commenti ( )