Qual è il paese con più biblioteche al mondo

È la Repubblica Ceca, dove ce n'è una ogni 1.971 abitanti (in Italia ce n'è una ogni 10mila)

La Repubblica Ceca è il paese europeo con più biblioteche per numero di abitanti: ce n’è una ogni 1.971 persone –  almeno quattro biblioteche ogni 10mila persone – un rapporto quattro volte più grande rispetto alla media nel resto d’Europa. Secondo il New York Times, è il paese con più biblioteche al mondo per numero di abitanti (negli Stati Uniti ce n’è una 19.583 abitanti, in Italia più o meno una ogni 10mila). Il motivo è una legge approvata nel 1919 nell’allora Cecoslovacchia, che obbligava tutte le località, dalle grandi città ai villaggi più piccoli, ad averne almeno una. Era stata introdotta per favorire l’alfabetizzazione e l’utilizzo della lingua ceca a scuola, dato che fino all’indipendenza dall’Impero Austro-Ungarico, avvenuta nel 1918, nel Paese si parlava il tedesco.

La legge sulle biblioteche è stata abrogata nel 2001, per ragioni di budget: da allora l’11 per cento delle biblioteche della Repubblica Ceca (erano 6.019) ha chiuso o è stato assorbito da un’altra biblioteca. Quelle rimaste però continuano a essere molto frequentate e vengono utilizzate anche per organizzare eventi e ospitare diverse attività: votazioni elettorali, mostre d’arte, corsi di informatica e club del libro.

Nel 2013 la Fondazione Bill & Melinda Gates ha commissionato una ricerca sulle biblioteche europee, in particolare sull’accesso a computer e Internet: riguarda 17 dei 28 paesi dell’UE, pari al 90 per cento della popolazione. I dati mostrano che anche in altri paesi dell’Europa dell’est, come Bulgaria, Lituania e Lettonia, hanno statistiche simili a quella della Repubblica Ceca, con almeno quattro biblioteche ogni 10mila persone. I paesi in cui il rapporto è più basso sono Paesi Bassi, Grecia e Portogallo: si parla di mezza biblioteca ogni 10mila abitanti.

Numero di biblioteche ogni 10mila abitanti in 17 paesi dell’Unione Europea (Cross-European survey to measure users’ perceptions of the benefits of ICT in public libraries)

I paesi che investono di più nelle biblioteche sono Finlandia e Danimarca, quelli che spendono meno sono Portogallo, Polonia, Romania, Lettonia e Lituania – i dati sull’Italia in questo caso mancano. Se si paragonano le spese per le biblioteche al PIL di ciascun paese, è la Germania a spendere meno di tutti. Stando alla ricerca le persone che vanno in biblioteche sono il 23 per cento della popolazione complessiva dell’Unione Europea, circa 97,3 milioni di adulti.

Continua sul Post