FBL-EUR-C1-BAYERN-MUNICH-JUVENTUS

La Juventus è stata eliminata dalla Champions League

A venti minuti dalla fine vinceva due a zero, poi il Bayern ha recuperato lo svantaggio e nei tempi supplementari ha segnato altri due gol

FBL-EUR-C1-BAYERN-MUNICH-JUVENTUS
(ODD ANDERSEN/AFP/Getty Images)

Aggiornamento delle 23.15: La Juventus è stata sconfitta per 4 a 2 dal Bayern Monaco ed è stata eliminata dalla Champions League. Era passata in vantaggio nel primo tempo con due gol segnati da Paul Pogba e Juan Cuadrado, ma il Bayern è riuscito a rimontare con Robert Lewandowski e Thomas Muller negli ultimi venti minuti del tempo regolamentare: Muller ha pareggiato al 91esimo minuto. La partita è proseguita ai tempi supplementari e al minuto 108 Thiago Alcantara ha segnato il gol del vantaggio del Bayern. Dopo appena due minuti Kingsley Coman, ex giocatore della Juventus, ha realizzato il gol del definitivo 4 a 2. Il Bayern passa il turno con un risultato complessivo di 6 a 4.

***

Questa sera, all’Allianz Arena di Monaco di Baviera, la Juventus giocherà il ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Bayern Monaco. L’andata, giocata allo Juventus Stadium di Torino, si era conclusa con il risultato di 2 a 2, che considerando le regola dei gol in trasferta (valgono doppio, in caso di parità tra i gol segnati e subiti) ha messo la Juventus in una posizione di netto svantaggio: per eliminare il Bayern dovrebbe vincere, o pareggiare segnando almeno 3 gol. Lo stato di forma delle due squadre non è cambiato molto rispetto alla partita di andata del 23 febbraio: la Juventus ha continuato a vincere in campionato ed è ancora prima in classifica, mentre il Bayern ha ottenuto una convincente vittoria nell’ultima partita di campionato giocata contro il Werder Brema, dopo un pareggio con il Borussia Dortmund e una sconfitta contro il Mainz.

Per la partita di stasera la Juventus non potrà schierare titolari tre giocatori fondamentali come il difensore Giorgio Chiellini, il centrocampista Claudio Marchisio e l’attaccante argentino Paulo Dybala, che all’andata aveva segnato il primo gol della Juventus. Per il Bayern Monaco i problemi maggiori sono nel reparto difensivo, come all’andata: saranno indisponibili Javi Martinez, Jerome Boateng e Holger Badstuber. Mehdi Benatia, ex difensore della Roma, ha recuperato da un infortunio e prenderà il posto del giovane centrocampista Joshua Kimmich, che viste le numerose assenze era stato adattato provvisoriamente al ruolo di difensore centrale. Anche la presenza in campo del trequartista Arjen Robben, autore di un gol all’andata, è in dubbio.

Probabili formazioni

Bayern Monaco (4-1-4-1) Neuer; Bernat, Benatia, Alaba, Lahm; Vidal; Douglas Costa, Muller, Thiago Alcantara, Robben; Lewandowski
Juventus (4-4-2) Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Evra; Cuadrado, Khedira, Pogba, Alex Sandro; Morata, Mandzukic

Com’è messo il Bayern Monaco

La situazione in Bundesliga è ancora aperta, almeno formalmente, ma il Bayern Monaco sembra in grado di poter vincere anche questo campionato, il quarto di fila, che è ancora aperto solamente grazie al Borussia Dortmund, che sta disputando un’ottima stagione e si trova a quattro punti di distanza dal primo posto. Ad inizio marzo il Bayern ha perso inaspettatamente in casa contro il Magonza e tre giorni dopo ha pareggiato zero a zero proprio contro il Borussia: si è rifatto sabato scorso vincendo 5 a 0 contro il Werder Brema.

Il Bayern è una delle squadre più forti d’Europa, allenata da uno degli allenatori più in gamba in circolazione, Pep Guardiola: è abituata a dominare tatticamente le partite dal primo all’ultimo minuto e ha in rosa alcuni dei giocatori più forti al mondo. Guardiola lascerà il Bayern al termine della stagione, quando andrà ad allenare il Manchester City: questo inizialmente sembrava potesse deconcentrare e demotivare la squadra, cosa che invece non è successa. Il Bayern continua ad essere il solito – fortissimo — Bayern di Guardiola: nella partite dei gironi di Champions giocate in casa contro Arsenal, Dinamo Zagabria e Olympiakos, la squadra ha ottenuto tre vittorie su tre, ha segnato 14 gol e ne ha subito solo uno.

La squadra sembra aver trovato un rimedio alla quantità di giocatori infortunati con cui è alle prese da alcune settimane facendo giocare fuori posizione alcuni suoi giocatori, che sono talmente forti da riuscire a cavarsela con estrema tranquillità. I difensori Jerome Boateng, Holger Badstuber e Javi Martinez sono tutti alle prese con diversi infortuni: solo Martinez potrebbe entrare a partita iniziata. Medhi Benatia invece, altro forte difensore, è reduce anche lui da un infortunio, ha giocato poche partite negli ultimi mesi ma questa sera partirà titolare. Per rimediare a una situazione di emergenza, a gennaio il Bayern ha comprato il difensore tedesco Serdar Taşçı dal Lokomotiv Mosca, ma anche lui non è in buone condizioni fisiche. Stasera giocherà con una coppia di difensori centrali formata da Benatia e David Alaba, giocatore molto forte ma il cui ruolo naturale è terzino. Viste le assenze, lo spagnolo Juan Bernat giocherà come terzino sinistro, mentre sul lato destro ci sarà il capitano della squadra Philipp Lahm. Nella conferenza stampa di ieri, Guardiola ha detto di temere molto la capacità della Juventus di rendersi pericolosa anche se gli si concedono poche occasioni e lo stato di forma del reparto difensivo del Bayern, in questo senso, potrebbe essere fondamentale.

Il resto della squadra comunque resta molto forte: fra centrocampo e attacco solo Mario Goetze e Franck Ribery non sono ancora tornati in forma, e Arjen Robben potrebbe non partire da titolare. Robert Lewandowski e Thomas Muller, due dei giocatori più forti della rosa del Bayern, sono in una forma strepitosa: Lewandowski ha segnato 24 gol in 26 partite di Bundesliga mentre Muller ne ha fatti 19. Insieme hanno segnato più della metà dei gol realizzati dal Bayern in questa stagione e ovviamente sono il miglior attacco del campionato. Gli altri due trequartisti che dovrebbero giocare sono Douglas Costa e, con qualche dubbio, Arjen Robben.

Come sta la Juventus

È la squadra italiana più in forma del momento e molto probabilmente anche la più forte. Nella partita contro il Sassuolo giocata venerdì sera, Gianluigi Buffon è riuscito a non prendere gol per la decima gara consecutiva ed ora è a quattro minuti da uno storico record della Serie A: quello dei minuti passati senza subire gol. Sta andando benissimo in campionato, nonostante qualche infortunio, e recentemente sono tornati in buona condizione due importanti giocatori che ad inizio stagione erano spesso in panchina: Alvaro Morata e Juan Cuadrado, che stasera saranno titolari. La Juventus però, ora più del Bayern, ha qualche problema con gli infortuni: il difensore Martín Cáceres si è fatto male al tendine d’Achille e starà fuori per tutto il resto della stagione mentre Giorgio Chiellini starà fuori almeno un’altra settimana. A centrocampo mancherà Claudio Marchisio e in attacco Paulo Dybala, che fino ad ora è stato uno dei giocatori più incisivi della squadra. Alla Juventus rimangono solo tre difensori centrali: oltre a Leonardo Bonucci e Andrea Barzagli, c’è il giovane Daniele Rugani, che però in questa stagione ha giocato poche partite e con prestazioni altalenanti.

Nella partita di andata la Juventus soffrì moltissimo per tutto il primo tempo, che il Bayern giocò quasi esclusivamente nella metà campo avversaria. Nel secondo tempo il Bayern era sembrato meno fresco e nonostante continuasse ad avere il controllo del gioco, aveva concesso più spazi agli attacchi della Juventus. Stasera dovrebbe giocare con lo stesso modulo della partita di andata.

Dove vedere la partita in televisione e in streaming

Bayern Monaco-Juventus inizierà alle 20.45 e sarà trasmessa in esclusiva da Mediaset Premium e visibile solo agli abbonati al servizio. La partita sarà trasmessa sui canali Premium Sport e Premium Sport HD o in streaming da dispositivo mobile sulla piattaforma Premium Play.

Mostra commenti ( )