10 librerie da cui prendere spunto

Scelte da Flavorwire per come sanno sfruttare e organizzare al meglio gli spazi; una è a Trieste, un'altra è quella dello stilista Karl Lagerfeld

La rivista culturale Flavorwire ha messo insieme una lista di dieci librerie realizzate da importanti studi d’architettura per negozi o case private. Sono state scelte soprattutto per il modo innovativo o particolarmente bello di organizzare i libri: scaffali che nascondono scale che portano ai ripiani più alti per sfruttare gli spazi ristretti, scale a chiocciola, ripiani che proseguono per tutta l’altezza della parete senza interrompersi, e una catalogazione tematica anziché alfabetica (o per colore, come va di moda da un po’ di tempo). Gli architetti e i designer che hanno progettato queste librerie provengono da tutto il mondo: ce n’è una in Italia, a Trieste, un’altra invece è quella personale dello stilista di Chanel, Karl Lagerfeld.

Mostra commenti ( )