Leonardo DiCaprio è stato premiato come Miglior attore

Ha finalmente vinto l'Oscar, dopo 6 nomination: e adesso su cosa faremo scommesse, meme e battute stupide?

(MARK RALSTON/AFP/Getty Images)

Durante l’88esima edizione dei premi Oscar, noti ufficialmente col nome di Academy Awards, Leonardo DiCaprio ha vinto il premio come Miglior attore. La cerimonia di premiazione è avvenuta domenica 28 febbraio al Dolby Theatre di Los Angeles in California, quando in Italia era la notte tra domenica e lunedì. DiCaprio è stato premiato per la sua interpretazione dell’esploratore americano Hugh Glass nel film The Revenantdel regista messicano Alejandro Gonzalez Iñárritu. DiCaprio ha 41 anni ed è considerato uno dei migliori attori della sua generazione, quella di quest’anno era la sua quarta candidatura come attore protagonista ma era stato candidato anche come non protagonista e come produttore; non aveva mai vinto e negli anni questa circostanza era diventata una specie di tormentone globale. Nel suo discorso DiCaprio si è complimentato con gli altri attori candidati al premio, con Tom Hardy, Iñárritu e tutto il cast di The Revenant e ha tenuto poi un discorso sul surriscaldamento globale, tema sul quale è impegnato da diversi anni.

Le foto di Leonardo DiCaprio alla cerimonia degli Oscar

Quella per The Revenant era la sesta nomination all’Oscar della carriera di DiCaprio: il film con cui era stato candidato come Miglior attore non protagonista è Buon compleanno Mr. Grape, del 1994; come Miglior attore protagonista, prima di The Revenant, è stato candidato per The AviatorBlood Diamond The Wolf of Wall Street (per quest’ultimo è stato candidato anche come produttore).

Quest’anno DiCaprio ha vinto l’Oscar battendo Bryan Cranston (L’ultima parola), Eddie Redmayne (The Danish Girl), Matt Damon (The Martian) e Michael Fassbender (Steve Jobs); e dando sollievo a quello che ormai era diventato un tormentone: c’è chi ha fatto un videogioco per fargli vincere l’Oscar, e chi – da un po’ di anni – ha riempito internet di frasi, meme e cose su DiCaprio che non vinceva l’Oscar.

Prima della cerimonia un portavoce di William Hill – una importante società di scommesse – aveva spiegato al Guardian che gli scommettitori non avevano dubbi sulla vittoria di DiCaprio e ha detto che da quando William Hill si occupa di scommesse non c’è mai stato un candidato sulla cui vittoria tutti erano così sicuri. Su SNAI, il più importante sito italiano di scommesse, la vittoria di DiCaprio era data a 1,02: chi ha scommesso 100 euro ne ha vinti 102.

Breve biografia di DiCaprio

DiCaprio è nato l’11 novembre 1974 a Los Angeles, in California, ed è figlio di un editore di fumetti di origini italiane e di una casalinga tedesca, che divorziarono quando lui era ancora piccolo. Già da ragazzo e adolescente recitò in piccole pubblicità ed ebbe piccole parti in programmi tv di vario tipo: il primo di discreta importanza fu la soap opera Santa Barbara, in cui recitò con Robin Wright (Claire Underwood, per chi guarda House of Cards). La sua prima parte in un film da cinema fu nel 1991, quando recitò nell’horror Critters 3 (non proprio un gran film) e sempre nel 1991 iniziò a recitare in Genitori in blue jeans, una sitcom statunitense.

La prima importante svolta della carriera di DiCaprio arrivò nel 1993, quando in Buon compleanno, Mr. Grape (dove recitò con Johnny Depp) interpretò un ragazzo con problemi mentali e fu nominato all’Oscar. Tra i nominati c’erano anche Ralph Fiennes per il suo ruolo in Schindler’s List e John Malkovic per la sua parte in Nel centro del mirino. Vinse Tommy Lee Jones, per Il fuggitivo.

Negli anni successivi DiCaprio diventò famoso grazie a Romeo + Giulietta di Baz Luhrman e famosissimo con Titanic. Negli anni Novanta recitò anche in La maschera di ferro, Celebrity di Woody Allen e The Beach di Danny Boyle. Dopo il 2000 DiCaprio ha recitato per Steven Spielberg (Prova a prendermi) e, per la prima volta di una lunga serie, per Martin Scorsese (Gangs of New York). Per nessuno dei film qui sopra DiCaprio è stato nominato agli Oscar. La sua seconda nomination – la prima come Miglior attore protagonista – è arrivata solo nel 2005 grazie a The Aviator (il secondo film DiCaprio-Scorsese). Vinse Jamie Foxx, per Ray.

DiCaprio era stato nominato anche per il suo film successivo: Blood Diamond, del 2006. Quell’anno l’Oscar per il Miglior attore se lo prese Forest Whitaker, per aver interpretato il dittatore ugandese Idi Amin in L’ultimo re di Scozia: e per DiCaprio a quel punto erano tre nomination senza vittoria.

Dopo Blood Diamond arrivarono altri due-tre film per cui DiCaprio non fu nominato, nonostante gli elogi di critica e pubblico: Revolutionary Road di Sam Mendes, Shutter Island di Scorsese, e Django Unchained di Tarantino. L’ultima nomination come Miglior attore senza vittoria l’aveva avuta nel 2014 per The Wolf of Wall Street. Aveva vinto Matthew McConaughey per Dallas Buyers Club e gli altri nominati erano Christian Bale, Bruce Dern e Chiwetel Ejiofor.

Mostra commenti ( )