Italy Soccer Serie A

Napoli-Milan è finita 1 a 1

Prima è passato in vantaggio il Napoli con Insigne, poi Bonaventura del Milan ha pareggiato: il Napoli rimane quindi secondo in classifica

Italy Soccer Serie A
(AP Photo/Salvatore Laporta)

Napoli-Milan, aggiornamento: Napoli-Milan è finita 1 a 1. Il Napoli è passato in vantaggio al 39esimo con un gol dell’attaccante Lorenzo Insigne, ma pochi minuti dopo il centrocampista del Milan Giacomo Bonaventura ha segnato il gol del pareggio. Il Napoli è quindi rimasto secondo in classifica con 57 punti, uno in meno della Juventus, prima con 58. Anche il Milan non ha cambiato posizione in classifica: è sempre sesto, con 44 punti.

***

Napoli-Milan è il posticipo della 26esima giornata di Serie A che si gioca questa sera alle 21. Napoli e Milan giocheranno allo stadio San Paolo di Napoli, e l’arbitro sarà Luca Banti. All’andata, il 4 ottobre scorso, Milan-Napoli era finita 4 a 0 per il Napoli. Il Napoli fino alla scorsa giornata era primo in classifica, ma ha perso per 1 a 0 contro la Juventus, che ora ha 58 punti (contro i 56 del Napoli, che vincendo stasera tornerebbe primo). Il Milan è invece in sesta posizione in classifica e ha 43 punti: al momento è fuori sia dalla zona della classifica che garantisce un posto in Champions League per la prossima stagione sia da quella che lo garantisce in Europa League.

 

Per questa sera il Napoli è dato ancora favorito ma non è una partita dall’esito scontato: il Napoli viene da due sconfitte consecutive tra campionato e coppa e ha giocato una partita importante appena quattro giorni fa, e ne giocherà un’altra giovedì. Il Milan invece non ha impegni oltre al campionato e alla Coppa Italia: ha più tempo per allenarsi, riposare e preparare accuratamente le partite. Il Milan inoltre è una delle squadre più in forma del girone di ritorno e non perde da sette partite.

Come sta il Napoli
Il Napoli, dopo mesi in cui ha giocato molto bene e vinto quasi tutte le partite che ha giocato, arriva da tre risultati non proprio entusiasmanti: la faticosa vittoria di due settimane fa contro il Carpi per 1-0, la sconfitta in casa della Juventus e un’altra sconfitta, questa volta nell’andata dei sedicesimi di finale di Europa League, contro il Villarreal giovedì scorso.

Escludendo le ultime due, il Napoli ha sempre segnato almeno due gol nelle partite di campionato giocate nel 2016: è la squadra col migliore attacco della Serie A, con 53 gol segnati in 25 partite. Per ora il Napoli non ha avuto problemi con gli infortunati: nessuno dei giocatori più forti è stato fuori a lungo e Sarri è stato in grado di schierare quasi sempre la stessa formazione, cosa che farà anche stasera. Nella formazione titolare ci sarà sicuramente Gonzalo Higuain, il giocatore più forte del Napoli. Nelle due passate stagioni in Italia, Higuaín non aveva mai superato i 18 gol in campionato. Quest’anno, oltre ai 24 gol già segnati in campionato, Higuaín ha segnato anche tre gol nella fase a gironi di Europa League. È uno degli attaccanti più completi in circolazione e le sue caratteristiche gli permettono di essere sempre pericoloso, sia quando ha la palla sia quando è libero.

 

Come sta il Milan
Dalla fine della pausa invernale il Milan sembra essere riuscito a risolvere i molti problemi che aveva mostrato di avere nella prima metà di stagione, quando la squadra giocava in modo lento, prevedibile e quasi mai efficace. Nonostante l’abbondanza di attaccanti e centrocampisti offensivi segnava pochissimo e la difesa e il centrocampo davano l’impressione di non essere per nulla solidi. In molti poi consideravano il sistema di gioco di Mihajlović – basato sull’intensità e su un gioco reattivo – poco compatibile con i giocatori della rosa, su cui la società in estate aveva investito circa novanta milioni di euro.

Nel mercato invernale la squadra ha venduto i giocatori in eccesso o che non erano sembrati adatti al sistema di gioco voluto da Mihajlović: sono partiti Alessio Cerci, Suso, Nigel De Jong e Antonio Nocerino ed è arrivato un solo giocatore, Kevin Prince Boateng. Da inizio anno il Milan non ha subito mai più di due gol a partita e na ha segnati tredici in otto incontri. Nei mesi precedenti la squadra aveva avuto grossissime difficoltà a tirare in porta: a inizio dicembre aveva la peggiore percentuali di tiri effettuati in porta sui tiri totali.

 

Anche il Milan per questa sera non ha giocatori indisponibili e può schierare la formazione titolare al completo: solo la presenza del difensore Alessio Romagnoli è in dubbio.

Le formazioni ufficiali:
Napoli (4-3-3) Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne
Milan (4-4-2) Donnarumma; Abate, Alex, Zapata, Antonelli; Honda, Kucka, Montolivo, Bonaventura; Bacca, Niang.

Dove vedere la partita
La partita tra Napoli e Milan sarà trasmessa in diretta da Sky Calcio 1 HD e in streaming sulla piattaforma SkyGo. La partita sarà trasmessa anche da Mediaset Premium, su Premium Sport HD o in streaming su Premium Play.

Mostra commenti ( )