Tom Ford
  • Moda
  • 8 febbraio 2016

Tom Ford presenterà i vestiti per l’autunno in autunno

E non a febbraio, cioè molti mesi prima che i capi delle sfilate siano disponibili nei negozi

Tom Ford
Tom Ford saluta alla Settimana della moda di Londra, 16 settembre 2013. (Joel Ryan/Invision/AP)

Lo stilista Tom Ford ha detto che presenterà la collezione autunno/inverno 2016 sia maschile che femminile a settembre, anziché il 18 febbraio durante la Settimana della moda di New York, come aveva precedentemente stabilito. I capi della collezione si potranno comprare online e nei negozi lo stesso giorno in cui saranno presentati nelle passerelle. Ford ha spiegato che «in un mondo dove tutto è sempre più immediato, il modo attuale di presentare una collezione mesi prima di renderla disponibile ai clienti è un’idea antiquata e senza senso. Viviamo con un calendario della moda che appartiene a un’altra epoca». I clienti, ha spiegato sempre Ford, vogliono poter comprare da subito i capi che vedono sfilare: non ha senso che gli stilisti perdano tempo ad allestire uno spettacolo e creare aspettative mesi prima che possano essere soddisfatte. Permettere ai clienti di comprare i vestiti non appena li vedono sfilare permetterà invece di sfruttarne al meglio l’effetto.

Non è la prima volta che Ford non si attiene rigidamente ai modi e ai tempi in cui sono presentate le nuove collezioni. Per quella dell’autunno/inverno 2015 allestì una sfilata a Los Angeles prima dei premi Oscar, mentre ha presentato la primavera/estate 2016 con un filmato girato da Nick Knight, con protagonista Lady Gaga. Questa è però la prima volta che le collezioni saranno disponibili in contemporanea con le sfilate.

Ford non è l’unico stilista che sta ripensando il complicato rapporto tra sfilate e negozi. Burberry – una delle aziende più innovative del settore – ha per esempio deciso di presentare le nuove collezioni uomo e donna in un’unica sfilata, che si terrà due volte all’anno alla settimana della moda di Londra. Burberry abbandonerà anche il modo tradizionale di chiamare le collezioni (cioè quello che si riferisce alle stagioni) e le chiamerà soltanto “Febbraio” e “Settembre”. I vestiti presentati saranno inoltre in vendita da subito, sia online che nei negozi.

Mostra commenti ( )