airplane-21

15 consigli e segreti sui voli in aereo

Decine di piloti, assistenti di volo e dipendenti di compagnie aeree hanno partecipato a una discussione su Reddit intitolata “Quali sono i segreti che i passeggeri non sanno?”

airplane-21

Qualche giorno fa è stata aperta una discussione su Reddit intitolata: “Voi che lavorate per le compagnie aeree, quali sono i segreti che i passeggeri non sanno?”. In dieci giorni ha ricevuto 13744 commenti, molti dei quali scritti da assistenti di volo o da persone che lavorano negli aeroporti: ai controlli di sicurezza, ai desk delle compagnie o nelle torri di controllo. Abbiamo raccolto 15 dei migliori consigli e segreti usciti dalla discussione.

I lucchetti per le valigie non servono a niente
L’utente nunswithknives scrive che basta una penna a sfera per aprire la cerniera di una valigia chiusa con un lucchetto. Ed è altrettanto facile poi richiuderla. Un altro consiglio, se proprio ci si sente più sicuri con il lucchetto, è comprarne uno con il sistema di apertura TSA, che permette agli agenti degli aeroporti di aprire le valigie per controllarle senza forzarle o rovinarle.

Staccate dalle valigie i vecchi tagliandi di volo
L’utente aurelius scrive: «Non è un segreto, solo buon senso: la ragione per la quale qualche valigia non viene imbarcata sul suo volo o finisce sul volo sbagliato è perché i passeggeri non rimuovono i vecchi tagliandi. Confonde chi deve spostare i bagagli e anche gli scanner dei tappeti scorrevoli. Lo vedo succedere spessissimo».

Comprate i biglietti di martedì, viaggiate di martedì, di mercoledì o di sabato
Secondo Drama__Llama, che dice di lavorare alla gestione dei ricavi di una compagnia aerea, in media il momento migliore per comprare un biglietto aereo – cioè quando costa meno – è il martedì pomeriggio. I giorni più economici per volare invece sono martedì, mercoledì e sabato.

Evitate il caffè
WorseToWorser, che ha lavorato per American Airlines, ha consigliato invece di non bere il caffè servito sugli aerei, che a suo dire è così cattivo perché nessuno lava mai il contenitore in cui viene versato ogni giorno. «I dipendenti aeroportuali vengono pagati troppo poco perché gliene freghi qualcosa di pulire».

Se vi propongono di prendere il volo successivo, fatelo
HarryPickles, che lavora ai gate di un aeroporto, scrive che quando le compagnie hanno venduto più biglietti rispetto ai posti dell’aereo (perché molte compagnie stimano che una certa percentuale di passeggeri perderà il volo), spesso chiedono a qualche passeggero di cedere il suo posto e prendere il volo successivo. Insieme però offrono un buono per volare che può arrivare anche a diverse centinaia di euro: se non avete fretta di arrivare quindi conviene accettare.

Portatevi le vostre cuffie
ichigo29 scrive che gli auricolari distribuiti ai passeggeri nelle buste di plastica sigillate non sono nuovi: «vengono raccolti dai posti, “puliti” e poi confezionati di nuovo».

Siate gentili con chi lavora in aeroporto
L’utente WorseToWorser dice che se si è gentili con il personale al check in degli aeroporti vi faranno spesso passare anche con bagagli più pesanti dei limiti previsti. ihatcoe invece scrive: «Più siete gentili con noi, più possiamo fare per aiutarvi. Avete finito la carne? Chiedetecela con educazione e vi porteremo un filetto dalla prima classe. Il vostro vicino è rumoroso? Ditecelo gentilmente e vi troveremo un posto migliore. Siete a diecimila metri di quota ma volete sapere com’è finita la partita? Siate cortesi e possiamo mandare un messaggio a terra per chiedere. Molto spesso quando i passeggeri sono aggressivi e odiosi offriamo solo il servizio minimo, e non facciamo più di quello che dobbiamo».

Scrivete il nome del vostro animale domestico sulla gabbia
Se volate con un animale domestico, RabbitMix consiglia di scrivere il suo nome sulla gabbia: «c’è un 30 per cento di possibilità che sia terrorizzato ancora prima di salire sull’aereo, chissà come si spaventa quando viene imbarcato sul serio. Gli addetti al trasporto dei bagagli molto spesso proveranno a tranquillizzarlo, ma tutto quello che possiamo fare davvero è parlargli, perciò se scrivete il nome del vostro animale sul trasportino aiuta molto». Però aggiunge: «Non ho mai visto un gatto spaventato nella sala dei bagagli. Ai gatti non frega niente».

Ai piloti vengono serviti due pasti diversi
E pilota e copilota non possono condividere quello che mangiano: serve in caso il cibo abbia qualcosa che non va, spiega ichigo29.

Ci sono un sacco di cose che possono mancare o essere rotte nell’aereo
Esiste una lista di equipaggiamento minimo che permette comunque agli aerei di volare. Se delle parti sono rotte, è possibile che l’aereo possa comunque volare: PiperArrown3191q scrive ad esempio che se certe luci sono rotte, l’aereo può volare comunque di giorno.

C’è un modo per alzare il bracciolo dei sedili che danno sul corridoio
Tutti i braccioli dei sedili degli aerei si possono sollevare, tranne quelli che danno sul corridoio (e a volte quelli contro il finestrino): Goat_Porker però spiega che c’è un modo per sollevare anche quelli. Sotto il bracciolo, vicino al punto in cui è collegato al sedile, c’è un foro con dentro un bottone: premendolo è possibile alzarlo.

Le stive degli aerei sono pieni di graffiti e disegni
Come questi.

Il modo migliore per lamentarsi efficacemente è scrivere qualcosa su Twitter
Mudbutt7 scrive che il personale delle compagnie ha pochissimo potere, e lamentarsi con loro serve a poco: dice però che si può provare a dirgli una cosa tipo “se io volessi scrivere un reclamo su Twitter, come potrei fare in modo che possa aiutare anche te?”.

È possibile che il vostro aereo trasporti un morto
Un utente di Reddit sosteneva che praticamente ogni volo commerciale trasporta delle bare con dentro dei cadaveri. Due piloti gli hanno risposto dicendogli che in realtà capita molto meno spesso: uno ha scritto che a lui è capitato di trasportarne più o meno 15 volte in due anni, e l’altro ha confermato la stima.

Il periodo migliore per acquistare un biglietto aereo
Questo consiglio non arriva da Reddit ma da una formula matematica sviluppata dall’economista giapponese Makoto Watanabe: sono più economici se li si prenota otto settimane prima della partenza.

Mostra commenti ( )