L’architetto cileno Alejandro Aravena ha vinto il premio Pritzker

È il più importante premio al mondo per l'architettura e l'ha vinto un architetto di 48 anni, famoso per il suo impegno nell'edilizia sociale

(John Parra/Getty Images for Pritzker Architecture Prize)

L’architetto cileno Alejandro Aravena, famoso soprattutto per il suo impegno nell’edilizia sociale, ha vinto l’edizione del 2016 del premio Pritzker, il più importante riconoscimento internazionale per l’architettura (un premio di cui spesso si parla, nonostante non ci sia nessun legame diretto, come del “Nobel dell’architettura“). Aravena ha 48 anni e dal 2001 è il titolare – insieme a Gonzalo Arteaga, Juan Cerda, Diego Torres – di Elemental, uno studio d’architettura a cui collaborano anche un’università cilena e la Empresas Copec, una società petrolifera cilena. Il Guardian spiega che negli ultimi anni Aravena si è fatto conoscere per progetti che reinventano strutture residenziali a basso costo, in cui succede spesso che i residenti possano partecipare al design delle loro case. Il premio Pritzker esiste dal 1979 ed è nato per volontà di Jay Pritker, un imprenditore e filantropo statunitense: dopo la sua morte, nel 1999, il premio è assegnato dalla sua famiglia.

Il Guardian spiega anche che la scelta di assegnare il premio Pritzker ad Aravena è in controtendenza rispetto al passato. Aravena è relativamente giovane e gli edifici da lui progettati sono “poveri”; in passato il premio è invece stato assegnato ad architetti più anziani, che si sono occupati di «grandiosi monumenti culturali». Nell’assegnare il premio Tom Pritzker (figlio di Jay Pritzker) ha spiegato che gli edifici di Aravena «danno un’opportunità economica ai meno privilegiati, attutiscono gli effetti dei disastri naturali, riducono i consumi energetici e forniscono spazi accoglienti». Secondo Pritzker, Aravena ha saputo mostrare «come l’architettura può, al suo meglio, migliorare le vite delle persone». Tra i più famosi progetti di Aravena ci sono l’UC Innovation Center dell’Università di Santiago, le Torri Siamesi e la Facoltà di medicina dell’Università Cattolica del Cile: tutti e tre gli edifici sono a Santiago del Cile. Alcuni mesi fa Aravena è stato scelto per dirigere la 15esima Biennale d’Architettura di Venezia, dal 28 maggio al 27 novembre.

Aravena riceverà il premio Pritzker il 4 aprile, al palazzo delle Nazioni Unite di New York. È il primo cileno a vincere il premio Pritker ed è il quarto sudamericano, dopo Luis Barragán ( nel 1980), Oscar Niemeyer (nel 1988) ePaulo Mendes de Rocha (2006). Negli ultimi tre anni il premio Pritzker è stato vinto dal tedesco Frei Paul Otto (2015), dal giapponese Shigeru Ban (2014) e dal Giapponese Toyo Ito (2013).

Mostra commenti ( )