Franceschini sugli incassi di “Quo vado”

Il ministro della cultura ha scritto su Twitter che il nuovo film di Checco Zalone "fa bene a tutto il cinema italiano"

Quo Vado, il quarto film di Checco Zalone, è uscito il primo gennaio 2016 nelle sale italiane e nel primo weekend è andato benissimo: ha incassato finora 22 milioni di euro di cui 7 solo venerdì, è diventato il film con gli incassi più alti nel primo giorno di proiezioni in Italia. Domenica il ministro della Cultura Dario Franceschini ha elogiato su Twitter Checco Zalone per il grande successo di Quo vado che potrà aiutare ad alleviare la crisi che da anni ha colpito soprattutto le sale cinematografiche e le case di produzione italiane. Secondo gli ultimi dati disponibili, nel 2014 presenze e incassi nei cinema italiani sono ritornati ai livelli di dieci anni fa. Tra 2013 e 2014 gli incassi dei cinema sono scesi del sette percento e il numero di spettatori del sei percento.

Checco Zalone è diventato molto popolare dopo avere collaborato alcuni anni al programma televisivo Zelig. I suoi film hanno tutti avuti un enorme successo, superando ognuno gli incassi di quello precedente: il suo primo film Cado dalle nubi è uscito nel 2009, il secondo Che bella giornata nel 2011, poi Sole a Catinelle nel 2013.

Mostra commenti ( )