• Mondo
  • mercoledì 2 dicembre 2015

La strage a San Bernardino, in California

Qualcuno ha sparato in un centro per persone disabili, ci sono almeno 14 morti e 17 feriti; la polizia ha ucciso due sospettati e ne ha arrestato un altro

Forze speciali della polizia cercano i sospettati della sparatoria a San Bernardino, California, Stati Uniti. 2 dicembre 2015. (AP Photo/Chris Carlson)

Mercoledì 2 dicembre qualcuno ha sparato a San Bernardino, in California, apparentemente dentro gli uffici locali della Inland Regional Services, un’organizzazione non profit che fornisce sostegno a persone disabili e bambini con problemi comportamentali. Non è ancora chiaro quante persone abbiano sparato, anche se il capo della polizia di San Bernardino ha detto che potrebbero essere tre. Dopo la sparatoria all’Inland Regional Services, tre veicoli della SWAT (una sezione speciale della polizia statunitense) hanno circondato un SUV nero in un’area residenziale a circa 3 chilometri di distanza, è seguita una nuova sparatoria: Il New York Times scrive che due sospettati sono stati uccisi e un altro è stato arrestato. Vicki Cervantes, portavoce della polizia di San Bernardino, ha detto che il numero dei feriti è salito a 17, mentre i morti sono 14.

Secondo quanto scrive il New York Times, una delle persone che ha sparato nel centro dell’Inland Regional Services sarebbe un impiegato del comune che aveva litigato con alcuni colleghi: un testimone ha detto che gli assalitori avevano il volto coperto ma dalla voce gli è sembrato un impiegato che aveva lasciato il centro qualche ora prima. Il New York Times dice che l’impiegato si chiama Syed Farook ed è una delle due persone morte nella successiva sparatoria con la polizia; la seconda è Tafsheen Malik, 27 anni, apparentemente sua moglie. Farook era nato negli Stati Uniti da genitori pakistani. Il capo della polizia locale ha detto che le persone che hanno sparato all’Inland Regional Services erano «vestite ed equipaggiate per un assalto come se fossero preparate, armate con fucili e non con pistole. Sono arrivate preparate, come se fosse una missione». L’FBI si sta occupando del caso e ha fatto sapere che non esclude si possa trattare di terrorismo. Non è ancora noto se la persona arrestata ha partecipato alla sparatoria o no.

San Bernardino è una città del sud della California, ha poco più di 200 mila abitanti.

Mostra commenti ( )