• Cultura
  • mercoledì 11 novembre 2015

Cosa si legge nella metro a New York

"Subway book review" è un blog fotografico dedicato alle persone, ai libri che stanno leggendo, e a cosa ne pensano

Subway book review è un progetto della fotografa tedesca Uli Beutter Cohen, che raccoglie le sue fotografie a persone che leggono in metropolitana a New York. Oltre che mettersi in posa, Cohen chiede a tutti una breve recensione del libro che stanno leggendo, che aggiunge come didascalia alla foto. Subway book review è ispirato a Humans of New York – uno dei photoblog più conosciuti e apprezzati su Internet – con la differenza che qui, insieme alle persone, ci sono i libri.

Subway book review è stato aperto circa due anni fa, ma solo a dicembre è stato accompagnato da un profilo Instagram, che oggi ha quasi 50mila follower, e da un blog su Tumblr. Le foto – tutte scattate con l’Iphone e pubblicate in bianco e nero – ritraggono le persone con il libro in mano o mentre leggono. Le recensioni dei libri sono brevi e personali, gli intervistati commentano il libro, raccontano chi gliel’ha consigliato e quali sono le loro prime impressioni, dato che a volte l’hanno appena iniziato.

Uli Beutter Cohen è nata in Germania, ma si è trasferita negli Stati Uniti 14 anni fa. Cohen ha detto al Guardian che l’idea di Subway book review le venne in mente quando si accorse del silenzio in metro: «Mi immaginavo i newyorkesi in metro curiosi e rumorosi, e così ho pensato: non è possibile che io stia in piedi di fronte a tutte queste persone senza parlare con loro. I libri sono diventati il mio argomento di conversazione preferito con gli sconosciuti e l’inizio di subway book review». Dopo due anni, Cohen ha anche tracciato una mappa delle linee della metro con i migliori gusti letterari: le sue preferite sono la G (che va dal Queen’s a Brooklyn) e la F (che va dal Queen’s fino a Coney Island, passando per Manhattan). Sul sito c’è un modulo da compilare per diventare curatore della subway book review della propria città: per esempio Cohen ha detto che nel 2016 lancerà  l’account di Londra.

Mostra commenti ( )