La lettera con cui il Celtic ha invitato i suoi tifosi a lavarsi di più

Alcuni si erano lamentati del tanfo in un certo settore dello stadio, la società è intervenuta

(MARCO DE SWART/AFP/Getty Images)

Il Celtic è la più forte squadra di calcio scozzese e ha sede a Glasgow, la più grande città della Scozia: gioca le sue partite casalinghe al Celtic Park, uno storico stadio che può ospitare circa 60mila spettatori e che i tifosi del Celtic hanno soprannominato The Paradise. In un particolare settore del Celtic Park c’è però da alcuni mesi un problema, messo in evidenza da molti: qualcuno tra gli spettatori puzza. Ma proprio parecchio. Per risolvere il problema, alcuni giorni fa il Celtic ha deciso di scrivere una lettera ai suoi abbonati stagionali, chiedendo loro – se possibile – di lavarsi:

«Caro tifoso,

di recente siamo stati contattati da alcuni abbonati del tuo settore, che ci hanno segnalato come la presenza di alcuni problemi di igiene personale stia avendo un impatto nelle loro capacità di godersi la partita.

Vi chiediamo quindi di mantenere un livello accettabile di igiene personale, per favore, così da assicurare a tutti i tifosi la possibilità di divertirsi»

Si è inizialmente pensato che la lettera – di cui ha parlato anche il Washington Post – fosse finta, uno scherzo. È stata però la persona che l’ha scritta – John Paul Taylor – a confermarne l’autenticità: Taylor è responsabile del “Supporter Liaison Office” del Celtic, un ufficio che offre assistenza ai tifosi della squadra e si pone come punto di contatto tra loro e il club. Taylor si occupa di informare i tifosi sugli aspetti logistici delle trasferte, comunicare loro le ultime novità sulla squadra, aiutare chi perde qualche indumento in tribuna a ritrovarlo e, da ora, anche della supervisione all’igiene dei tifosi.

Mostra commenti ( )