• Italia
  • lunedì 11 maggio 2015

Cosa ha detto Grillo sulle mammografie

Lui dice di aver parlato solo della scarsa trasparenza nella sanità, i cronisti invece hanno riportato alcune dichiarazioni sulla scarsa efficacia delle mammografie

Domenica 11 maggio, durante una marcia da Perugia ad Assisi per chiedere l’introduzione del reddito di cittadinanza, Beppe Grillo ha parlato in più occasioni con i giornalisti e ha parlato tra l’altro dei rapporti poco trasparenti tra le istituzioni di cura e le case farmaceutiche. Tra le altre cose, ha a un certo punto accusato il famoso oncologo Umberto Veronesi di suggerire alle donne di fare le mammografie con una frequenza di due anni perché sovvenzionato da un’azienda, la General Electric, che produce gli strumenti per fare le mammografie, un esame molto diffuso e importante per la prevenzione del tumore al seno.

(Intorno al minuto 1.32 si parla di Veronesi)

Nelle ricostruzioni di molti giornali Grillo avrebbe anche suggerito che le mammografie non siano uno strumento importante di prevenzione del tumore al seno: questo passaggio non è nei video che sono stati pubblicati, ma secondo alcuni cronisti lo avrebbe detto in un diverso momento, riportato da un lancio dell’agenzia Adnkronos, e che non c’entra coi video circolati. Un articolo di Repubblica pubblicato ieri, per esempio, riporta il preciso virgolettato attribuito a Grillo: «”Veronesi – ha detto Grillo – va sempre in tv a pubblicizzare la necessità per le donne di fare le mammografie. E dice di farle ogni due anni ma la differenza percentuale di malattia fra chi le fa ogni due anni e chi le fa meno spesso è solo del due per mille».
Del resto, dubbi e critiche simili Grillo li aveva già sostenuti e accolti sul suo blog in precedenza.

Lunedì 11 Beppe Grillo ha pubblicato sul suo blog un video per definire diversamente la sua posizione sulla questione delle mammografie. Nel video Grillo accusa i giornali di aver inventato le sue dichiarazioni contro l’efficacia delle mammografie come strumento di prevenzione e dice di aver solo parlato del problema della scarsa trasparenza dei finanziamenti privati nella sanità.

#Marcia5stelle #Disinformazione – Beppe Grillo “Siamo molto arrabbiati. Avete messo sui giornali una notizia vergognosa…

Posted by Angelo Tofalo on Monday, 11 May 2015

Su Twitter la giornalista di Repubblica Annalisa Cuzzocrea ha difeso il lavoro dei cronisti confermando che Grillo avrebbe detto tutte le cose riportate dai giornali, in diversi momenti durante la marcia.

 

Aggiornamento, venerdì 15 maggio: il video del momento in cui Grillo dice le cose riportate dalle agenzie.

Mostra commenti ( )