Pisapia non si ricandida a sindaco di Milano

Lo ha detto domenica in una conferenza stampa: è in carica dal 2011, quando vinse al ballottaggio contro Letizia Moratti

Giuliano Pisapia, sindaco di Milano dal 2011, ha annunciato in una conferenza stampa che non intende ricandidarsi per un secondo mandato. Pisapia ha detto che la decisione non è dovuta a «stanchezza» e ha ricordato che già durante la campagna elettorale aveva detto che sarebbe rimasto in carica per un solo mandato. Pisapia ha anche aggiunto che «ogni scelta che ho fatto è stata in piena autonomia ascoltando tutti. A livello nazionale non ho parlato con nessuno».

Pisapia è stato il primo sindaco di Milano espresso dal centrosinistra dal 1993. Fu eletto battendo al ballottaggio il sindaco di centrodestra Letizia Moratti con il 55 per cento dei voti. In precedenza aveva vinto le primarie del centrosinistra nonostante non fosse sostenuto dal PD, che promuoveva invece la candidatura di Stefano Boeri (Boeri divenne poi il consigliere comunale più votato e assessore alla Cultura). Le elezioni per il nuovo sindaco di Milano si terranno nella primavera del 2016. A proposito delle elezioni, Pisapia ha detto: «Mancano ancora un anno e due mesi, durante questo periodo garantisco il mio massimo impegno, se possibile anche più grande di quello avuto finora, per la città e per Expo. Non sono mai stato attaccato a un posto o a un ruolo e ho sempre creduto che nessuno è indispensabile. Credo che parlare adesso di candidature sia la cosa più sbagliata in assoluto, credo che questo sia il momento di parlare di progetti».

Mostra commenti ( )