• mini
  • lunedì 2 dicembre 2013

Le consegne di Amazon coi droni (video)

Il metodo non sarà operativo prima del 2015, ha spiegato Jeff Bezos, ma consentirà di avere la merce ordinata nel giro di mezz'ora

Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon, ha detto domenica alla trasmissione 60 Minutes, trasmessa dalla rete statunitense CBS, che Amazon sta studiando un sistema di consegna basato su piccoli droni – cioè velivoli radiocomandati – che consentirà ai clienti di ricevere la merce ordinata online nel giro di mezz’ora. Bezos ha detto che il nuovo metodo, chiamato “Prime Air”, non potrà essere operativo prima del 2015, a essere ottimisti; che probabilmente ci vorranno altri 4-5 anni e che sarà soprattutto necessario attendere nuove leggi e regolamentazioni a proposito dalla Federal Aviation Administration, il dipartimento governativo americano che regola l’aviazione civile. Al momento, infatti, i piccoli droni non possono volare nello spazio aereo americano senza una speciale autorizzazione dell’agenzia, che negli ultimi anni ne ha concesse circa 1.400 a dipartimenti di polizia e agenzie governative.

I droni utilizzati da Amazon si chiamano Octocopters e possono trasportare oggetti pesanti fino a 2,3 chili: Bezos ha spiegato che l’86 per cento della merce consegnata rientra in questa categoria di peso. Gli Octocopters sono alimentati da motori elettrici e possono coprire zone nel raggio di 16 chilometri dai magazzini in cui vengono preparati gli ordini. Amazon ha anche pubblicato sul suo sito un video che mostra come funzionerà Prime Air.

Mostra commenti ( )