Papa Francesco
  • Home
  • cultura
  • L’intervista di Eugenio Scalfari con Papa Francesco

L’intervista di Eugenio Scalfari con Papa Francesco

Il Papa ha chiamato il direttore di Repubblica e si sono visti martedì scorso in Vaticano

Tutta la larghezza della prima pagina di Repubblica è dedicata oggi al titolo sull’intervista che il fondatore ed ex direttore del giornale ha fatto a Papa Francesco, durante un incontro seguito a una lettera che il Papa gli aveva scritto tre settimane fa.
Il Papa aveva dato nei giorni scorsi una lunga intervista anche alla rivista Civiltà Cattolica.

Erano le due e mezza del pomeriggio. Squilla il mio telefono e la voce alquanto agitata della mia segretaria mi dice: «Ho il Papa in linea glielo passo immediatamente ».
allibito mentre già la voce di Sua Santità dall’altro capo del filo dice: «Buongiorno, sono papa Francesco». Buongiorno Santità — dico io e poi — sono sconvolto non m’aspettavo mi chiamasse. «Perché sconvolto? Lei mi ha scritto una lettera chiedendo di conoscermi di persona. Io avevo lo stesso desiderio e quindi son qui per fissare l’appuntamento. Vediamo la mia agenda: mercoledì non posso, lunedì neppure, le andrebbe bene martedì?».
Rispondo: va benissimo.
«L’orario è un po’ scomodo, le 15, le va bene? Altrimenti cambiamo giorno». Santità, va benissimo anche l’orario. «Allora siamo d’accordo: martedì 24 alle 15. A Santa Marta. Deve entrare dalla porta del Sant’Uffizio».
Non so come chiudere questa telefonata e mi lascio andare dicendogli: posso abbracciarla per telefono? «Certamente, l’abbraccio anch’io. Poi lo faremo di persona, arrivederci ».
Ora son qui. Il Papa entra e mi dà la mano, ci sediamo. Il Papa sorride e mi dice: «Qualcuno dei miei collaboratori che la conosce mi ha detto che lei tenterà di convertirmi»

(continua a leggere su Repubblica)