Journalists, Authors And Personalities Call For Silvio Berlusconi Resignation
  • Italia
  • lunedì 27 maggio 2013

«Milano sarà una città più gioiosa»

Giuliano Pisapia ha risposto all'articolo molto critico del Corriere, spiegando che la città «sta resistendo alla crisi meglio di ogni altro luogo del Paese»

Journalists, Authors And Personalities Call For Silvio Berlusconi Resignation

Lunedì 27 maggio sul Corriere della Sera il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha risposto con una lettera aperta a un articolo molto critico di Giangiacomo Schiavi sulle cose fatte dalla giunta nei primi due anni di governo della città, pubblicato venerdì 24 maggio sul giornale.

Caro Direttore, ho letto con attenzione l’articolo sulla «solitudine politica» della giunta di Milano e i commenti dei lettori. La ringrazio, dunque, per l’occasione che mi consente di fare alcune precisazioni e di rivendicare con orgoglio quello che in condizioni difficilissime (più difficili per noi che per altri, perché il nostro bilancio contiene anche le ingenti somme destinate ad Expo e i servizi che forniamo ad alcuni milioni di city users) abbiamo fatto in questi due anni. Il fatto che ci sia chi critica le scelte dell’amministrazione, in democrazia è un valore: per quanto mi riguarda sono abituato ad ascoltare, sapendo che poi debbo decidere.

Inevitabilmente, come voi avete raccontato anche ieri a proposito di movida e mobilità, ogni decisione scontenta qualcuno. Le critiche sono sempre legittime e spesso anche utili; penso però che bisogna partire dai dati di realtà, non dalle suggestioni momentanee. Chi governa deve farlo nell’interesse generale di una città complessa nella quale convivono interessi e volontà diverse, spesso opposte. Purtroppo episodi tragici non sono solo un problema di casa nostra: proprio in questi giorni leggiamo quel che accade a Londra, a Parigi, persino a Stoccolma e in tante città italiane.

Ho sempre detto che non ho la bacchetta magica e ogni mattina penso con angoscia alle difficoltà da affrontare in un momento davvero eccezionale; ma la strada sulla quale stiamo portando la città è quella che avevamo disegnato e abbiamo la consapevolezza che, nelle condizioni date, stiamo facendo il massimo possibile. Milano, anche grazie ai nostri contributi per le start-up e per i giovani, sta resistendo alla crisi meglio di ogni altro luogo del Paese.

(Continua a leggere sulla rassegna stampa di Regione Lombardia)

 

foto: Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Mostra commenti ( )