milan-champions

La classifica finale della Serie A

La Juventus campione va in Champions League insieme con Napoli e Milan; Fiorentina e Udinese vanno in Europa League con una tra Roma e Lazio

Con le partite di domenica sera è finito ufficialmente il campionato di calcio di Serie A per la stagione 2012/2013. I risultati, quindi: la Juventus ha vinto lo Scudetto per la seconda stagione consecutiva; Napoli e Milan si sono qualificati in Champions League, i primi direttamente e i secondi al turno preliminare; Fiorentina e Udinese si sono qualificati in Europa League; Palermo, Siena e Pescara sono retrocesse in Serie B. C’è un ulteriore posto in Europa League ancora in ballo: se lo contenderanno Roma e Lazio nella finale di Coppa Italia di domenica 26 maggio, a Roma.

Juventus 87
Napoli 78
Milan 72
Fiorentina 70
Udinese 66
Roma 62
Lazio 61
Catania 56
Inter 54
Parma 49
Cagliari 47
Chievo 45
Bologna 44
Sampdoria* 42
Atalanta** 40
Torino* 39
Genoa 38
Palermo 32
Siena*** 30
Pescara 22

* penalizzato di un punto
** penalizzato di due punti
*** penalizzato di sei punti

foto: AP Photo/Paolo Lazzeroni

  • sire2

    il 3°posto del milan è uno dei risultati più falsati della storia del calcio italiano…e ce ne sono stati tanti in più di 100 anni …

    • mantide7

      Secondo solo allo scudetto rubato al Milan lo scorso anno, ok?

      • sire2

        “uno dei”, lo capisci l’italiano?

        • mantide7

          Eccolo, lancia la provocazione, gli si risponde educatamente e parte l’insulto. Complimenti

          • sire2

            hai ragione, era il commento che è stato cancellato che mi aveva intasato la vena…

        • HBTG

          Il terzo posto della Fiorentina sarebbe stata una boccata d’aria fresca in questo calcio che è ormai guidato prevalentemente dai soldi e dal potere. Si è perso una bella occasione, peccato. Inondiamo di mail indignate l’associazione arbitri, la Figc! A me piace il calcio, però anche lì, dobbiamo essere trattati tutti allo stesso modo. Ormai facciamo una vita da sudditi a tutti i livelli. Ribelliamoci!

          • Il Delatore

            Giusto! Più rigori per tutti!!!

          • HBTG

            Ho fatto un discorso serio, nei limiti del possibile, al di là delle partigianerie, ma vedo che molti vanno avanti a slogan, salvo poi cambiare subito idea se è la propria squadra ad essere vittima. Evidentemente non colgo l’aspetto puerile dello sport.

          • Il Delatore

            Helenio Boavista Tricomedit Galvàn, e fattela una risata ogni tanto.

          • HBTG

            Certo che me la faccio, se vuoi anche a comando, e si vede dal mio nick e dall’avatar. Anche dal tuo nick sembri uno molto spiritoso! :D

          • Corrado

            Perchè? Che boccata d’aria rappresenta una squadra che era fallita ed è stata riportata in serie A grazie alla politica? Una squadra penalizzata per aver pagato per far retrocedere il Bologna al suo posto ? Una squadra dove i dirigenti delle altre squadre vengono aggrediti in tribuna d’onore o gli allenatori (vedi Conte) non possono nemmeno andare in tribuna?

          • HBTG

            Non posso darti torto, chiaramente. Anzi, in qualche modo diciamo la stessa cosa. Cioè un lista di torti o di aiutini più o meno pilotati, la possono fare tutte le squadre. Però così non se ne esce. Ad un certo punto bisognerebbe tirare una linea. Come? Non lo so, ma sarebbe già una grande cose se la federazione degli arbitri fosse indipendente dai club.

          • Corrado

            Se gli arbitri fossero scelti ad inizio stagione e fossero sorteggiati per tutta la stagione forse si limiterebbe la sudditanza, Sudditanza che comunque esiste (anche se, secondo me, non sfocia mai in complotti). Però bisogna smetterla di considerare le piccole “pure e sane” a prescindere solo perchè non vincono mai. A volte fanno più schifo delle grandi. Mi ricordo quando tutti esaltavano l’Ascoli di Rozzi, un palazzinaro che non pagava gli stipendi veniva dipinto come l’eroe puro del mondo del calcio. Ma per piacere…

      • lorenzo72

        il Milan ha perso meritatamente, l’anno scorso.

      • todomodo

        Fossi un tifoso del Milan, non parlerei di scudetti rubati. Alla gente potrebbe tornare in mente il campionato 98-99.

        • Giacomo Jack Giudici

          ??? la lazio era una squadra da champions, il milan giocava con helveg, sala, de ascentis, guglielminpietro e giunti titolarissimi. rossi menò un destro a bucchi e così subentrare il giovanissimo abbiati, che con una parata a preugia suggellò lo scudetto. la lazio si è suicidata, che c’entrano gli arbitri?

          • todomodo

            Beh, vatti a guardare gli arbitraggi di Bari-Lazio, Lazio-Parma, Milan-Lazio e Fiorentina-Lazio di quella stagione. Alla fine, sono sicuro, concorderai con me che se di suicidio si è trattato, è stato quantomeno un suicidio assistito.

          • Giacomo Jack Giudici

            madonna, io la brutta vita dei tifosi come te non la invidio per niente. mi sai nominare 4 partite con episodi dubbi di 14 anni fa. non è meglio mettersi a seguire il baseball se pensi che tutto sia aumm aumm?

          • todomodo

            Beh, quando certe cose capitano alla tua squadra del cuore e tu sei a cavallo dei vent’anni è difficile dimenticarle (tra l’altro: episodi dubbi manco per niente). Sono convinto che i milanisti, tra vent’anni, ricorderanno benissimo il goal-non-goal di Muntari, e per la stessa ragione io non scorderò facilmente il goal misteriosamente annullato a Vieri al Meazza. Quanto alla seconda parte: non credo che sia tutto “aumm aumm”, ma credo che in certi casi (quello del Milan di quest’anno è esemplare) si tenda a favorire scientificamente qualcuno a danno di qualcun altro. Qui in Italia lo si fa persino con le sentenze della giustizia sportiva, figuriamoci. Ed è la ragione per cui non metto piede in uno stadio da una decina d’anni.

          • Giacomo Jack Giudici

            “non credo che sia tutto “aumm aumm”, ma credo che in certi casi (quello del Milan di quest’anno è esemplare) si tenda a favorire scientificamente qualcuno a danno di qualcun altro.”
            questa è la mia definizione di “aumm aumm” :D
            dopodiché, come è stato giustamente ricordato sotto, tutta sta scientificità nei due rigori dati alla viola sullo 0-2 per il milan io non ce la vedo.
            per quanto riguarda il gol di muntari (sono milanista) è una cosa che ricorderò, ma non mi sogno di dire che noi l’anno scorso abbiamo perso per quello. e la cosa che mi fa arrabbiare di quell’episodio è che arrivò dopo 1 settimana di piagnistei da parte di quell’omino di conte

          • Corrado

            I laziali son quelli che la settimana prima dello scudetto avevano Cragnotti in tv che gridava campionato falsato pro Juve e una settimana dopo la sconfitta della Juve a Perugia gridava “guai a chi dice che il campionato è falsato?” Che tristezza che fate, gli unici campionati regolari sono i due che avete vinto voi, gli altri tutti comprati?

          • todomodo

            Ci conosciamo? Tu sai cosa dicevo io una settimana prima o una settimana dopo lo scudetto? E’ così divertente attribuirmi a priori posizioni che non ho dimostrato neanche lontanamente esser mie?
            Buonanotte.

          • Corrado

            Sono le posizioni del presidente della squadra l’onesto e rispettabile Cragnotti che chissà perchè pensava gli altri fossero ladri.
            Se stai a rosicà per la rimonta del Milan di zaccheroni chissà come rosicavi la settimana prima di Perugia Juve

        • dottpalmito

          Suvvia, ma che dite…mica il Milan ha alle spalle una società o un presidente in grado di manovrare questo tipo di cose…e pensare che tutto è iniziato nel 1987-88 con la compravendita del titolo dal Napoli di Maradona. Roba da film di Sorrentino..

          • Corrado

            Veramente mi ricordo il secondo scudetto del Napoli (Napoli che aveva Moggi come direttore sportivo) ottenuto con una serie di furti clamorosi culminati con i due rigori negati al Milan a Verona con VAn Basten che se ne va schifato lanciando la maglietta a Lo Bello.
            Ricordo anche l’ultima Champions della Fiorentina, ottenuta a scapito del Milan, grazie ad una vittoria con il Torino al quale fu annullato un gol regolare.
            Strano che Della Valle non se lo ricordi o non si ricordi del ripescaggio dalle serie minori “grazie a meriti sportivi”.

          • dottpalmito

            Tutto vero quello che dice. Resta però uno dei più grandi misteri d’Italia e cioè lo scudetto del 1987-88 comprato da Ferlaino. Berlusconi aveva capito che aveva bisogno di grossa notorietà e quindi avviò a fare grossi investimenti sul Milan. Ciò non bastava per vincere perchè il Napoli era decisamente più attrezzato ed in più aveva Maradona che faceva la differenza. Ferlaino era fermo come costruttore da secoli ed in più i soldi liquidi gli facevano tanto comodo essendosi dissanguato per una gestione del club “al di sopra delle sue possibilità”. Avvenne la compravendita. Il Napoli da due anni imbattibile perse 5 partite di fila ed arrivò allo scontro diretto con il Milan a pezzettini e perse anche quella. Ovviamente calcisticamente il tutto era piuttosto improbabile ed impresentabile, ne andava della credibilità dell’intero sistema calcio. Allora le TV (le stesse allora come ora, RAI e MEdiaset, mancava solo sky, purtroppo), anziché chiedersi perchcosa diavolo stesse succedendo, cominciaronop a celebrare il Milan in maniera parossistica ed ossessiva e Berlusconi come un gran capitano d’impresa capace di vincere il titolo (e da li le champions e tutto il resto) al primo colpo. In ogni campagna elettorale Berlusconi ha sempre riportato questo dato come claim delle sue capacità. Per sviare le malelingue, non essendo credibile ad alcun adulto sano di mente la favola del Milan più forte e del Napoli crollato di colpo, fu messa (chissà da chi), in giro la voce che in realtà fu la camorra ad obbligare il Napoli a vincere per via di scommesse clandestine molto elevate. La voce prese una sua consistenza, ma a pensarci oggi fa quasi tenerezza per la sua ingenuità. Berlusconi usà il periodo 1988 – 1993 per costruirsi grazie al calcio l’immagine di cui gode ancora oggi. Nel 1994 decise di “scendere” in campo con il terreno ormai preparato. Ma l’atto fondativo resta quello delle 5 sconfitte di fila del Napoli di Ferlaino e Maradona. Anche quest’anno, in piena remonta elettorale, Berlusconi ha fatto il colpo di immagine comprando Balo e facendo vincere tutte le partite al Milan fino al terzo posto, attraverso decisioni arbitrali imbarazzanti e ripetute in ogni partita (non solo quelle del Milan, basti pensare allo scempio di Fiorentina roma), non esistendo più i “Ferlaino” di una volta

          • Corrado

            Stiamo parlando dello stesso Napoli che non ha mai passato un turno di Champions (coppa campioni ai tempi) e dello stesso Milan che ha dominato nel mondo per diversi anni?

          • dottpalmito

            Piuttosto debole come prova di innocenza questo ragionamento (tra l’altro non vero perchè il Napoli passò il primo turno della Coppa Campioni edizione 1990-1991, e nel 1987-88 fu eliminato dal Real Madrid). Prova a rivederti con occhi meno accecati la finale Milan – Steaua, con i difensori rumeni che si allontanano dal pallone quando Gullit tira in porta. Quanto gli sarà costato comprare 11 rumeni ancora sotto Ceacescu (ai limiti della malnutrizione)? Meno che una cena con Galliani…

      • esteban

        L’anno scorso c’era stato quell’episodio, immortalato dalla foto del pallone abbondantemente dentro la linea.
        Quest’anno parlare di episodi è inutile, perché la sensazione di campionato pilotato, con quella “fantastica” rimonta del Milan, non la può levare nessuno.

    • Giacomo Jack Giudici

      insomma, c’era uno stuolo di gente che aveva già il commento scritto sul siena che non si era impegnato ed era tutto un bluff – mentre il pescara, oh, dal risultato mi sembra che abbia giocato col coltello tra i denti.
      poi invece è successo che il siena ha giocato per vincere, ma ovviamente la tesi che “era tutto già scritto” deve rimanere, senò non siamo abbastanza italici.

    • piti

      Solo lo scudo gobbo del ’98 fu peggio del terzo posto del Milan attuale.

      • sire2

        si direi di sì, ma con molto meno clamore di allora a quanto vedo…chissà come mai…

        • Corrado

          Forse perchè all’Inter nello scontro diretto con la Juve non era capitato di aver pareggiato con due rigori e non era capitato che al 90 una parata di un difensore non venisse vista dall’arbitro ad un metro e non era capitato che il miglior uomo avversario venisse squalificato per 2 turni come è successo a favore della Fiorentina contro il Milan?
          Gli arbitri hanno camuffatto benissimo questa volta.

    • canicola

      Secondo me però ieri semplicemente Bergonzi ha arbitrato in maniera disastrosa. Il rigore non c’era, ma non è stato l’errore più grave. Senza togliere che più di qualche volta quest’anno gli arbitri durante le partite hanno cercato di “pareggiare” decisioni sbagliate, in maniera spesso clamorosa. Ieri per es l’espulsione ridicola di Terlizzi dopo quella molto discutibile di Ambrosini, in Fiorentina-Milan tutto il recondo tempo a favore della Fiorentina dopo l’inesistente espulsione del primo tempo.

      • Giacomo Jack Giudici

        ah si, giusto. mi ero dimenticato che espellere ambrosini dev’essere stato un modo ancora più geniale per mascherare gli scientifici favori di cui ha goduto il milan per tutta la partita e la stagione, insieme al secondo tempo con la fiorentina :D

  • lorenzo72

    peccato per la Fiorentina: bella squadra, buon calcio.

    • InfiniteJest

      Cioè, all’ultimo Milan-Fiorentina il milan ha avuto due rigori contro e due a favore (uno solare) negati negli ultimi minuti. In aggiunta, giusto per, al miglior attaccante del Milan sono stati rifilati dei turni di squalifica prima delle 3 partite con le due squadre che aveva davanti e la fiorentina appunto.

      Se si fosse voluto favorire il Milan, il rigore lo si inventava contro la Roma, no?

      Il Milan è una squadra discretamente più forte della fiorentina, che nel girone di ritorno del campionato ha dominato per 45 minuti andando sopra di due gol, poi ha avuto un calo mentale, preso due gol su rigore e gli sono stati negati due rigori (bastava dare il rigore sul mani ed il campionato era chiuso allora, anzi, il Milan avrebbe affrontato il Napoli con ben altro spirito, potendo tentare il sorpasso).

      Vogliamo parlare di El Sharaawi lanciato a rete fermato per un fuorigioco inventato, ieri sera? O della traversa di Balotelli? Il milan non meritava di battere il retrocesso siena, che ha giocato molto più alla guerra del Pescara?

      Se poi il Milan ha avuto le sue giornate di black-out tutte all’inizio e la fiorentina in giro per il campionato dando l’impressione che, ad un certo punto, il milan abbia cambiato marcia, non è di sicuro colpa del milan.

      • lorenzo72

        A me sul piano del gioco è piaciuta di più la fiorentina. Che ha un monte ingaggi notevolmente inferiore al milan ma ha dimostrato di saper essere più propositiva. Non ho parlato di arbitri. Basta con le discussioni sui se e i ma in base a scelte arbitrali. Parliamo di calcio.

        • InfiniteJest

          Secondo me il Milan, con un centrocampista vero in più e due difensori centrali di livello può diventare una squadra di seconda fascia europea (cioè del gruppo da ottavi) senza grosse difficoltà. La fiorentina la vedo meno agevole.

          Anche come approccio, per la fiorentina è bello arrivarci, il milan deve almeno qualificarsi agli ottavi e far bella figura, per stare all’altezza del proprio nome. Da un punto di vista del ranking, più Milan, che può sacrificare un campionato per un piazzamento in CL, e meno squadre come il Napoli che ‘che bello, siamo in champions, facciamoci buttare fuori perché già esserci entrati è un buon risultato’.

        • pendolare

          chiunque con un minimo di amore per il calcio apprezza di più il gioco della Fiorentina rispetto a quello del Milan, sono squadre costruite in estate in modi diversi: in una c’era un progetto, una filosofia di gioco da seguire nell’altra solo il risparmio sperando in bene

        • pendolare

          chiunque con un minimo di amore per il calcio apprezza di più il gioco della Fiorentina rispetto a quello del Milan, sono squadre costruite in estate in modi diversi: in una c’era un progetto, una filosofia di gioco da seguire nell’altra solo il risparmio sperando in bene

      • sire2

        contro la roma, c’era rigore per la roma in effetti…

  • Barlafuzzy

    Quindi Montella nuovo allenatore del Milan?

  • pendolare

    è incredibile che una squadra si lamenti che un altra squadra è stata favorita dagli arbitri in cattiva fede (precisazione importante) quando nell’ultimo scontro diretto ha ricevuto due rigori.

    • Corrado

      ..,e non ne ha subito uno clamoroso per parata di un difensore con l’arbitro ad un metro.

      • pendolare

        e vabbè io non ci posso fare niente se non vuoi capire,
        ti racconto Milan Fiorentina
        1° tempo espulsione esagerata di un viola
        intervallo l’arbitro si accorge di aver fatto una cahata
        2° tempo arbitra a senso unico per la fiorentina così a fine partita nessuno gli rompe le scatole.

        • Corrado

          a me sembri tu che non ha capito quello che ho scritto

          • pendolare

            hai ragione, scusa

  • Frollo

    Il 3° posto la mia adorata fiorentina non l’ha perso ieri, non per quel rigore di dubbio gusto, ne per la parata non parata di Pegolo. L’ha perso a Parma, sprecando un rigore. L’ha perso in casa con il Pescara. L’ha perso contro il Chievo e contro il Cagliari. E questo fa ancora più male, perchè ci toglie la possibilità di biasimar gli altri, dovendo biasimar solo noi stessi.

  • noranta4

    Ecco il rigore che ha (rischiato) di decidere la champions. E poi ditemi se c’era di più di quello su Balotelli ieri
    http://youtu.be/0Pm4nmv2Df0?t=1m48s

  • sire2

    è incredibile: da gobbo e senese, mai mi sarei aspettato in vita mia di difendere firenze eh eh

  • RAccoss

    quest’anno, durante tutta la stagione, gli arbitri hanno sfondato il senso del ridicolo con il Milan.

  • Alemanezinho

    Per me ieri è stato un punto di non ritorno. Non perché l’arbitraggio di Siena sia stato particolarmente scandaloso – e comunque non era in ballo uno scudetto o una coppa Italia. Però la sensazione che comunque certe posizioni finali siano pilotate, che non solo i rigori siano fischiati in maniera differenziata, ma che molti arbitri distribuiscano i cartellini in maniera differenziata (è soprattutto così che si influenza una partita: fischiando certi falli e altri no, ammonendo Tizio e graziando Caio, lasciando che Sempronio dica all’arbitro quello che gli pare senza vedere un cartellino, non concedendo un vantaggio in azioni pericolose ecc.), la sensazione, insomma, che ci siano troppi fattori determinanti fuori dal campo è diventata troppo forte. Ierisera per me è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Non mi dedicherò al baseball, come suggerisce qualche cinico qui nei commenti, ma alla Bundesliga o alla Premier League o alle coppe europee (anche se ricordo gli scandalosi arbitraggi di Ovrebo proprio contro la Fiorentina o contro il Chelsea). E di fatti in Europa gli squadroni che in Italia sono abituati a comandare beccano solenni legnate senza l’aiutino degli arbitri. Sinceramente, considerando – solo in questi ultimi mesi – la storia dell’acquisto di Balotelli e di Unicredit, i rigori facili al Milan (tranne che a Firenze, è vero), le dichiarazioni di Galliani (che ormai mi sembra uguale a Moggi per arroganza, potere e mancanza di scrupoli), quelle di Nicchi o i commenti di tanti, troppi giornalisti leccac..o, mi è passata proprio la voglia di seguire il calcio italiano. E non tifo neanche Fiorentina: immagino cosa debba sentire un tifoso viola oggi.

    • Corrado

      Ti comunico che l’Italia è il paese più titolato a livello di competizioni europee insieme all’inghilterra, altro che solenni legnate. Ti comunico che uno studio dell’università di Oxford di 4/5 anni fa aveva dimostrato come il recupero delle partite del Man United in casa fosse sempre stranamente e insolitamente più lungo quando il MU era sotto. Sulla regolarità leggiti la storia di Grobelaar (l’unico che abbian beccato). Tralascio la Bundesliga dove gli arbitri sono stati beccati a vendere le partite e a scommetterci sopra (l’anno dei mondiali in germania) per carità di patria verso gli amici tedeschi, bastino gli strani risultati di questa settimana relativi alla lotta per non retrocedere. La Spagna tra Fuentes e scandali bancari (hanno dovuto richiedere gli aiuti europei per salvare la banca che ha finanziato la campagna acquisti del Real) non l’hai citata nemmeno tu. Ma andiamo avanti così, sputiamoci addosso e raccontiamoci come sono bravi all’estero

      • Alemanezinho

        Le solenni legnate si riferiscono agli ultimi anni, è inutile guardare agli anni ’80 e ’90 quando vincevamo tutto. Lo scandalo arbitri in Germania si è limitato a un paio di arbitri in serie minori: vuoi paragonarlo a Calciopoli? Poi se vuoi che tiri fuori il tricolore e intoni “Italia Italia” con Mino Reitano…

  • luca dammicco

    comunque Forza Roma.