sondaggi-cavalli

Gli ultimi sondaggi elettorali

I numeri attribuiti ai diversi partiti prima del divieto di diffonderli, cominciato la sera dell'8 febbraio (salvo sotterfugi)

I sondaggi elettorali che indicano le intenzioni di voto alle prossime elezioni politiche non potranno essere più pubblicati o diffusi a partire dalla mezzanotte di venerdì 8 febbraio (si vota domenica 24 e lunedì 25 febbraio). Il divieto è previsto dalla legge n. 28 del 2000 e spetta all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) verificare che sia rispettato dai mezzi di informazione. Nel corso degli anni il divieto di pubblicare i sondaggi nelle ultime due settimane di campagna elettorale è stato molto discusso e criticato: chi è a favore dice che serve per evitare che il voto sia “inquinato” con la diffusione di dati fasulli o volutamente sbilanciati verso uno o più partiti, o che comunque ne sia influenzato; secondo i detrattori il sistema dei divieti priva gli elettori di importanti informazioni e tutto sommato non funziona e può essere facilmente aggirato (i giornali spesso pubblicano vaghi retroscena sui sondaggi che non possono pubblicare esplicitamente). E le norme sulla sua applicazione, soprattutto ai tempi di internet, sono in molti casi confuse o ambigue.

Nelle ultime settimane sono circolati numerosi sondaggi, spesso con informazioni contraddittorie e sensibili margini di errore. Il problema, tra le altre cose, è dovuto all’estrema incertezza di circa un terzo degli elettori e alla presenza di partiti e liste che prima non esistevano, a partire da Scelta Civica di Mario Monti e proseguendo con quelle di Antonio Ingroia, Oscar Giannino e Beppe Grillo. Abbiamo raccolto i sondaggi più recenti sulle intenzioni di voto per la Camera realizzati dagli istituti IPSOS, TECNE’, IPR, ISPO e SWG. È bene ricordare che sono stati effettuati in giorni diversi, sebbene tutti nell’ultima decina di giorni, e con metodi di rilevazione che prevedono sistemi e procedimenti di rilevazione diversi tra loro (come indicato sul sito del governo per i sondaggi).

Il centrosinistra è dato in vantaggio rispetto al centrodestra di almeno 5 punti percentuali. Il centro di Monti è dato al di sopra del 12 per cento, poco al di sotto del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. Rischia, invece, di non superare lo sbarramento del 4 percento previsto dalla legge elettorale Giannino con il suo Fare, mentre Rivoluzione Civile di Ingroia è dato di poco sopra il limite. La legge elettorale tende a favorire i partiti che si presentano in coalizione, con uno sbarramento più basso, al 2 per cento, e la possibilità di “ripescare” il migliore partito tra quelli che in coalizione sono rimasti sotto al 2 per cento.

Grazie al premio di maggioranza, che viene attribuito al partito con più voti della coalizione vincente (stando ai sondaggi sarà il Partito Democratico), il Centrosinistra dovrebbe ottenere il controllo della Camera. Le cose sono molto più complesse al Senato, dove i seggi sono attribuiti su base regionale e grazie ad alcune grandi regioni in bilico, come la Lombardia e la Campania, per il Centrosinistra potrebbe essere necessario un appoggio esterno per avere la maggioranza.

  • Emidio Picariello

    Il centrodestra potrebbe ottenere più senatori del centrosinistra? Oppure il centrosinistra potrebbe non avere la maggioranza assoluta? Mi pare di capire che comunque anche al senato l’ordine sia CentroSinistra, poi Centrodestra, poi Monti, poi Grillo. Perché se Grillo+Centrodestra avessero la possibilità di formare una maggioranza assoluta o comunque Centrosinistra + Monti non riuscissero comunque a formare la maggioranza, non credo ci sia altra possibilità se non le elezioni…

  • faustob

    Cosa capita ba una coalizione che non dovesse superare il 10% alla camera? Ho letto alcune cose in merito ma mi hanno solo ulteriormente confuso.

    • Manutius

      Le liste di quella coalizione perdono il beneficio della soglia di sbarramento ridotta al 2% (nonché ripescaggio della migliore lista sotto il 2%, perla assoluta di assurdità del porcellum), e ciascuna di loro entra in parlamento solo se supera la soglia ordinaria del 4%.

      • faustob

        grazie

  • SimUno

    Se si facesse un grafico con i valori e gli errori sui valori si capirebbe che tutti i sondaggi sono sovrapponibili tra loro e che non servono a nulla se non a far eccitare i giornalisti e i candidati premier: Mentana che commenta le variazioni di 0.8% su valori che hanno una incertezza statistica pari a +-3% è una delle cose più divertenti del lunedì sera.

    • canisdirus

      Ricordo di aver visto sul sito di Smeriglia un commento a proposito dei sondaggi, peraltro proprio del TG LA7: http://incomaemeglio.blogspot.com/2011/07/sondaggismo-psicologico.html

      E una pure una interessante discussione sull’utilità del voto con tanto di grafici sovrapposti e gaussiane… http://incomaemeglio.blogspot.com/2012/11/x.html

      • SimUno

        Grazie per i links. Non condivido molto le conclusioni sull’utilità del voto: soprattutto dove la differenza tra le varie coalizioni è ridotta il rischio di sbagliare la composizione del campione rappresentativo è troppo alta.

  • TheDarkSide

    Due cose fondamentali da ricordare, al di là dei sondaggi, per il 24 Febbraio:
    1° gara del mondiale Superbike (Philip Island – Australia)
    Inter-Milan (anche se la mia squadra è spacciata)
    Niente scuse del tipo: dovevo andare a votare.

    Supercombinata mondiali Sladming:

    Oro – Maria Riesch (GER)
    Argento – Tina Maze (SLO)
    Bronzo – Nicole Hospe (AUT)

    1° italiana Sofia Goggia 7°
    Anna Fenninger ha inforcato.

    P.S. Dimenticavo: sarà un’altra (semi)legislatura da delirio.

    • Wilson

      Solo un appunto: c’è anche chi si registra gli eventi per vederli comodamente il sabato…

  • Andrea Chirichelli

    Se i dati son questi, l’Italia c’ha grossa crisi. Ma grossa proprio.

  • nikipe

    Riprendo una mia previsione fatta un po’ di tempo fa (ho le prove): il csx non avrà la maggioranza in senato, verrà percui fatto un governo di transizione csx+monti che avrà lo scopo di cambiare la legge elettorale (soprattutto per il senato) e di eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Fatto cio’ si andrà di nuovo a votare ma solo per il senato.

  • fg_trieste

    La fotografia che accompagna l’articolo ci dice anche dove andare a leggere i sondaggi da domani in poi! per me è un appuntamento quotidiano nei giorni precedenti le elezioni e la sintesi di quei sondaggi sostanzialmente ci ha sempre azzeccato. (ma si potrà mai svelare quel sito?)

    • Anto92

      Basta una rapida ricerca su Google ed è fatta.
      PS quei siti!

      • fg_trieste

        vero, ce n’è più di uno. io seguo quello dove gareggia Varenne e FanIdole a cui si sono aggiunti molti fantini e cavalli di razza. ha sempre dato una esatta webcronaca delle corse, anche quelle su ippodromi regionali.

  • Guest

    Non so perché ma “salvo sotterfugi” mi fa ridere un sacco. Ormai il peraltro Peraltro Sito è l’unico giornale che leggo, l’unico che cerchi di raccontare e non vendere

  • Luca Vincenzo Ferrari

    Non so perché ma “salvo sotterfugi” mi fa ridere un sacco. Ormai il Peraltro Sito è l’unico giornale che leggo, l’unico che cerchi di raccontare e non vendere

  • TheDarkSide

    FID non è sondabile: farà il botto al Nord e credo entri facile alla camera (non sono scaramantico).

    • Lorenzo

      Spero sia così, ma non credo sia realistico. Davvero pensi che ci sia un 4% di italiani così illuminati?

      • TheDarkSide

        Spero che prima delle elezioni scenda su di loro lo Spirito Santo.

        • Alessandro

          ahahah per una volta lo spero pure io

        • ormazad

          I’m a religious man, Captain, and I believe we’ll get through if the Good Lord puts His mind to it. Of course, He’ll have to give us His undivided attention

          • TheDarkSide

            fingers crossed

    • fg_trieste

      il problema sono i sondaggi Cati e relativi aggiustamenti. tutti fatti rigorosamente su telefonia fissa. FID ha un elettorato poco sondabile in alcune aree d’Italia.

  • http://www.facebook.com/ilario.gradassi Ilario Gradassi

    Monti andrà così male che decisivo al senato sarà Grillo

  • Seth Ankh

    Da questi sondaggi si capisce solo una cosa: il se il Pd avesse proseguito l’alleanza con Di Pietro (con Ingroia associato) e, soprattutto, se avesse fatto una vera campagna elettorale, allora non ci sarebbe stato bisogno di costruire ponti per Monti. Bersani sta per riuscire nell’incredibile (perdere) , sarebbe un record dopo Occhetto.

  • http://www.totosenato.it/ www.totosenato.it

    Esattamente come dice @Simone!

    Inoltre, sappiamo tutti che le elezioni si decidono nelle swing regions: come negli USA, dove si guarda all’Ohio e non alla media di tutti gli stati (esempio Lombardia http://t.co/oeFy07Eh).

    I dati a livello nazionale, ancorchè molto generali e con grande incertezza statistica, non servono quindi a nulla.

  • http://profile.yahoo.com/IF6OEXEF2WZYVFX3TC3QPWV544 Luca

    ad oggi 12 Febbraio 2013 i dati di sono :

    – Partito Democratico 28,5
    - Sinistra ecologia 4.1
    - Altre Liste 0.6
    Totale 33,2

    - Società civica Monti 9.8
    - Unione del Centro 3.1
    - Futuro Libertà 0.6
    Totale 13.5

    - Popolo Libertà 21.4
    - Lega Nord 5.2
    - Fratelli d’Italia 2.3
    - La destra 1.0
    - Altre lIste 0.2
    Totale 30.1

    - Movivemnto 5 stelle 16.5
    - Rivoluzione civile 3.6
    - Fare 1.6
    Totale 21,7

    Indecisi + non voto 23.2

    • Luciano Ciano

      Ci sono quelli di oggi 13 febbraio?

  • 1cr

    Non capisco dove vedono il 19/20% dei berluscones 10 000 000 di picciotti mafiosi o di celebrolesi in italia dopo tutto quello che si è già dimostrato.

    Non capisco il Centro che tra 12e15% della popolazione vuole tagli a servizi aumento di tasse, aziende chiuse e meno diritti.

    Il centrosinistra dopo bancarotta Mps è altrettanto incredibile con oltre il 30% e pressochè tutto il direttivo implicato nello scandalo.

    Questi numeri sono immondizia pura.

    le Piazze di grillo sono strapiene con ogni meteo e gli altri non ci vanno perchè sennò li prendono a pedate e li fanno scappare con l’elicottero come in sardegna.

    Aveva ragione Schifani… Movimento5stelle 80%

  • orsetto

    Most
    Italians see having a vote to cast is as a wonderful democratic gift but the institution in
    Rome has set
    about putting paid to that ideal.