terremoto-lucca

Terremoto tra Toscana ed Emilia

Di magnitudo 4.8 si è verificato alle 15:48 tra le province di Lucca e Modena, non si segnalano danni a persone o cose

Alle 15:48 di venerdì 25 gennaio c’è stato un terremoto di magnitudo 4.8 nella zona della Garfagnana, tra le province di Lucca e Modena a una profondità di circa 15 chilometri. L’epicentro della scossa è stato rilevato nell’area di San Pellegrino in Alpe, frazione che territorialmente appartiene al comune di Castiglione di Garfagnana (Lucca) e che amministrativamente dipende in parte da Frassinoro (Modena). Il terremoto è stato avvertito in diversi punti del centro-nord da Firenze a Bologna fino alla provincia di Milano. È stato seguito da una decina di altre scosse di magnitudo molto inferiore. Le autorità locali non hanno fino a ora segnalato la presenza di danni o di persone ferite, ma solamente un alto numero di telefonate da parte degli abitanti che hanno avvertito il terremoto ed erano in cerca di informazioni.

Seguono gli aggiornamenti della giornata minuto per minuto

17:53 – La linea ferroviaria Lucca – Aulla è stata chiusa per effettuare alcune verifiche di sicurezza, al suo posto è disponibile un servizio con bus.

17:25 – Mario Puppa è il presidente dell’Unione dei comuni della Garfagnana e, alle agenzie di stampa, ha spiegato che stanno continuando i controlli e le verifiche per eventuali danni. Per ora, comunque, non si segnalano né feriti né danni di particolare rilievo.

17:07 – Nel 1920, tra Garfagnana e Lunigiana vi fu un terremoto di magnitudo 6.4 con epicentro a Fivizzano, comune in provincia di Massa e Carrara. Morirono circa 300 persone.

16:51 – Per quando riguarda la zona di Modena, la scossa di magnitudo 4.8 è stata avvertita distintamente nei comuni di Fiumalbo, Frassinoro e Pievepelago, nell’alto Modenese.

16:46 – La Protezione Civile dice di non avere ricevuto segnalazioni di danni in Emilia e non si hanno notizie di particolari richieste di soccorso.

16:40 – Il presidente della provincia di Lucca conferma di non avere, per ora, notizie di particolari danni o di persone ferite.

16:39 – La scossa è stata relativamente intensa, ma a una discreta profondità e in una zona senza alta densità abitativa. Per ora non si segnalano danni a persone o a cose.

16:37 – L’elenco degli eventi sismici nell’ultima ora nel distretto sismico della Garfagnana. Gli orari sono espressi in UTC ed è quindi necessario sommarvi un’ora.

16:28 – Anche se la provincia è in parte la stessa, cioè Modena, il terremoto si è verificato in una zona diversa e più rilevata rispetto alle scosse di fine maggio 2012.

16:21 – Stando alle coordinate di INGV, il terremoto ha avuto epicentro nella zona di San Pellegrino in Alpe. Appartiene territorialmente al comune di Castiglione di Garfagnana (Lucca) e amministrativamente in parte al comune di Frassinoro (Modena). Si trova sul versante appenninico della valle a 1.525 metri di altitudine.

16:19 – Il punto geografico in cui è stato rilevato il terremoto.

16:15 – E l’elenco dei comuni tra i 10 e i 20 chilometri dall’epicentro, dove è stata maggiormente avvertita la scossa:

LIGONCHIO (RE)
VILLA MINOZZO (RE)
FIUMALBO (MO)
FRASSINORO (MO)
PIEVEPELAGO (MO)
CAMPORGIANO (LU)
CAREGGINE (LU)
COREGLIA ANTELMINELLI (LU)
FABBRICHE DI VALLICO (LU)
GALLICANO (LU)
MOLAZZANA (LU)
PIAZZA AL SERCHIO (LU)
SAN ROMANO IN GARFAGNANA (LU)
SILLANO (LU)
VAGLI SOTTO (LU)
VERGEMOLI (LU)

16:12 – I comuni entro 10 chilometri dall’epicentro:

BARGA (LU)
CASTELNUOVO DI GARFAGNANA (LU)
CASTIGLIONE DI GARFAGNANA (LU)
FOSCIANDORA (LU)
PIEVE FOSCIANA (LU)
VILLA COLLEMANDINA (LU)

– — –

Alle 15:48 c’è stata una scossa di terremoto con epicentro in provincia di Lucca, stando alle rilevazioni dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. La magnitudo è stata di 4.8 e la scossa si è verificata a una profondità di circa 15 chilometri. Lo statunitense USGS, che effettua rilevazioni su porzioni più ampie di territorio e può quindi dare risultati meno accurati, segnala l’epicentro nella zona di Frassinoro in provincia di Modena con magnitudo 5.