• Sport
  • sabato 28 luglio 2012

Londra 2012, tiro con l’arco

Ieri sono cominciate le eliminatorie, dominate da un atleta sudcoreano legalmente cieco che ha stabilito due nuovi record mondiali

Formalmente le Olimpiadi di Londra 2012 sono cominciate ieri sera con la grande cerimonia di inaugurazione, ma alcune discipline avevano già cominciato le gare di eliminazione. Tra queste c’è anche il tiro con l’arco, disciplina a cui oggi Google dedica il suo secondo doodle olimpico, dopo quello di ieri, che era dedicato all’inizio dei giochi.

(Oggi alle Olimpiadi)

La serie dei doodle, come già era accaduto dalle Olimpiadi di Sydney 2000 in poi, si concluderà l’ultimo giorno delle Olimpiadi, il 12 agosto, probabilmente con un doodle dedicato alla maratona, gara a cui parteciperà anche Gour Marial, l’atleta indipendente senza nazione. Ieri Google ha confermato tramite il proprio account di twitter che la serie durerà per tutti i 16 giorni delle gare:

 

(Il programma ragionato di Londra 2012)

Le gare di ieri e l’atleta cieco
Ieri si sono svolte le prime eliminatorie di tiro con l’arco, femminili e maschili, sia individuale che a squadre. La gara individuale maschile è stata dominata dall’atleta sudcoreano Im Dong Hyun, 26 anni, già detentore del record mondiale sulle 72 frecce, vincitore dell’oro a squadre nel 2004 ad Atene e nel 2008 a Pechino e più volte campione del mondo. Quello che oggi rende il suo dominio una notizia è il fatto che l’atleta sudcoreano sia legalmente cieco. Secondo quanto riporta BBC, gli ultimi esami della vista a cui si è sottoposto dicono che Im Dong Hyun ha due decimi di vista dall’occhio destro e un decimo soltanto da quello sinistro.

Lo stesso Im Dong Hyun ha rivelato a John Sudworth, corrispondente della BBC da Seul, come vede il bersaglio:

«Con la mia vista, quando guardo verso il bersaglio, mi sembra come se un miscuglio di colori fosse stato gettato in acqua. I confini non sono affatto chiari e le linee che dividono i colori sono molto sfocate»

Anche se il regolamento non lo vieta, Im Dong Hyun non indossa alcun tipo di occhiali o di lenti a contatto che correggano la sua forte miopia. Semplicemente, scrive Sudworth, si è abituato a vedere il bersaglio in questo modo. Soltanto ieri Im Dong Hyun ha stabilito due record mondiali, sia a livello individuale che a squadre. Il primo, quello individuale, lo ha fissato a 699 punti su 720, ottenendo il punteggio massimo 10 volte sulle 72 frecce tirate. Il secondo, quello a squadre, è stato fissato a 2087, risultato ottenuto da tre atleti (Im Dong-Hyun, Kim Bub-Min e Oh Jin-Hyek) tirando 216 frecce.

Questi due record del mondo sono i primi stabiliti alle Olimpiadi di Londra 2012 e Im Dong-Hyun, a questo punto, è dato da tutti come il favorito per la vittoria della medaglia d’oro, sia individuale che a squadre. Anche a Pechino nel 2008 Im Dong-Hyun era dato per favorito ma riuscì a vincere soltanto l’oro a squadre, mentre sulla gara individuale fu vittima – lui stesso lo ha riferito alla BBC – della troppa pressione.

Stasera, intanto, intorno alle 19 ora inglese (le 20 ora italiana) si giocherà la finale della gara maschile a squadre, che assegnerà le prime medaglie. La squadra italiana stamattina ha battuto Taiwan negli ottavi di finale e giocherà i quarti di finale contro la nazionale cinese alle 16.

Foto: Paul Gilham/Getty Images

Mostra commenti ( )