• Mondo
  • sabato 21 luglio 2012

Le armi negli Stati Uniti in 5 grafici

Da cui si scopre, ad esempio, che negli USA i civili sono più armati che dove c'è la guerra

3. Le differenze negli stati americani

Questo grafico rappresenta il numero di morti a causa di ferite d’arma da fuoco ogni 100 mila abitanti, basandosi su dati del 2008. Negli stati di color arancione muoiono a causa delle armi da fuoco dalle 3,1 alle 8,4 persone ogni 100 mila abitanti. In quelli gialli tra le 8,5 e le 10,8. In quelli colorati di azzurro tra le 10,9 e le 14. Negli stati blu muoiono ogni anni a causa delle armi da fuoco tra le 14,1 e le 20,9 persone ogni 100 mila abitanti.

4. La legislazione sul porto d’armi negli Stati Uniti

In questo grafico pubblicato su Cristian Science Monitor a marzo 2012 viene mostrata, stato per stato, la legislazione che regola il permesso ai cittadini di portare armi da fuoco nascoste: la legislazione dei singoli stati, infatti, ha regolato anche la possibilità o meno di portare in pubblico le armi nascoste sulla propria persona o nelle immediate prossimità. Negli stati color azzurro chiaro residenti e non residenti devono richiedere un permesso per poter girare con armi nascoste. Negli stati blu soltanto i residenti nello stato possono farlo se soddisfano alcuni requisiti. Negli stati gialli il diritto di girare con armi nascoste è garantito a residenti e non residenti, ma lo stato si riserva il diritto di negare il permesso anche se il residente possiede tutti i requisiti. Negli stati arancioni soltanto i residenti hanno questo diritto e lo stato si riserva di concederlo o meno, indipendentemente dai requisiti. Un solo stato, l’Illinois (colore rosso) proibisce ai cittadini di girare con armi nascoste.

5. Gli omicidi di massa
In questo grafico, pubblicato su un giornale canadese sulla base di dati forniti da uno studioso statunitense, è mostrato l’andamento degli omicidi di massa con armi da fuoco negli Stati Uniti. Per ogni decade viene indicato il numero degli eventi. Ad esempio, negli anni 2000 ci sono stati negli Stati Uniti 26 omicidi di massa con armi da fuoco, un numero in netto calo rispetto al record degli anni ’90 e superiore anche al numero degli anni ’80. Il grafico illustra un editoriale di Grant Duwe, che sostiene che l’omicidio di massa con armi da fuoco, contrariamente a quanto si pensi in genere, non è un crimine nuovo.

« Pagina precedente 1 2
Mostra commenti ( )