itunematch

Come funziona iTunes Match

Le cose da sapere sul servizio di sincronizzazione per la musica di Apple, da oggi disponibile anche in Italia

A distanza di quasi 11 mesi dal primo annuncio ufficiale, Apple ha reso disponibile anche in Italia il suo servizio iTunes Match. L’opzione, che permette di sincronizzare la propria musica online, era disponibile già da diversi mesi in alcuni paesi a partire dagli Stati Uniti, ma nel nostro non era stata ancora attivata a causa delle trattative che si sono prolungate più del previsto con la SIAE. Il servizio costa 24,99 euro all’anno e consente di salvare online, così da averle sempre a disposizione, fino a 25mila canzoni.

Come si attiva
Per attivare iTunes Match è sufficiente avviare iTunes e selezionare dalla colonna a sinistra l’iTunes Store. Nella pagina principale del negozio per acquistare la musica online c’è, sulla destra, un link che consente di accedere alla nuova sezione di iTunes Match. Cliccandoci sopra, si arriva a una pagina dove vengono spiegate le funzioni principali del servizio. È sufficiente cliccare su “Abbonati per 24,99 euro all’anno” per attivare l’abbonamento. La transazione avviene attraverso il proprio account di iTunes, cui solitamente è collegata la propria carta di credito. Il rinnovo è automatico dopo un anno, ma è sufficiente disdire entro 24 ore dalla scadenza dei primi 365 giorni per non rinnovarlo se non lo si desidera.

Caricamento
Dopo aver attivato il servizio, iTunes Match procede con l’analisi della libreria musicale. In pratica, il sistema confronta le canzoni sul proprio computer con quelle presenti nello store di iTunes e carica solamente le canzoni che non sono presenti in catalogo. Questa soluzione consente di ridurre i tempi di caricamento: tutte le canzoni che esistono già sull’iTunes Store diventano disponibili automaticamente anche su iCloud e iTunes Match si limita a caricare solo le canzoni che non hanno una corrispondenza. Il sistema non fa distinzioni particolari tra canzoni acquistate sull’iTunes Store, importate da CD o provenienti da altre fonti (secondo alcuni, Apple ha ottenuto dalle case discografiche una sorta di sanatoria nei confronti di chi possiede canzoni scaricate illecitamente). Il processo di confronto e caricamento può durare diversi minuti, a seconda della quantità di canzoni presenti nella propria libreria e del numero di pezzi non esistenti sull’iTunes Store.

Qualità
Le canzoni messe a disposizione con iTunes Match hanno una qualità predefinita di 256 Kbps. Se nella propria libreria esistono canzoni con qualità inferiore, si può provvedere a sostituirle con la definizione più alta disponibile.

Nuvola
Terminato il caricamento e il confronto delle canzoni, nella propria libreria di iTunes compare accanto a ogni traccia l’icona di una nuvola. Serve per capire quali canzoni sono state caricate e sincronizzate online. Le canzoni presenti su iTunes Match vengono riprodotte in streaming, ma possono essere anche scaricate. Su dispositivi mobili vengono scaricate man mano che le si ascolta, così da averle a disposizione anche senza connessione. Su Apple TV, il sistema funziona solamente in streaming.

iOS
La libreria musicale caricata online può essere utilizzata anche attraverso i dispositivi che usano il sistema operativo iOS, cioè gli iPhone, gli iPad e gli iPod Touch. Per attivare il servizio è sufficiente andare nelle Impostazioni, selezionare “Musica” e nella schermata successiva mettere su ON l’opzione “iTunes Match”.

Dispositivi
Si possono utilizzare fino a 10 dispositivi con un singolo account.

Sincronizzazione
Sfruttando la sincronizzazione online, il sistema aggiorna automaticamente le nuove playlist tra i diversi dispositivi e carica da solo su iCloud le nuove canzoni scaricate o aggiunte alla propria libreria.