• Cultura
  • mercoledì 21 settembre 2011

I REM si sciolgono, ufficialmente

Il testo dell'annuncio pubblicato sul sito della band

“Ai nostri Fans e Amici: Come R.E.M, e amici e complici di una vita, abbiamo deciso di chiudere baracca come band. Ce ne andiamo con un grande senso di gratitudine, conclusione, e meraviglia per quello che abbiamo ottenuto. A chiunque si sia mai sentito toccato dalla nostra musica, il nostro grazie più profondo per averla ascoltata”. R.E.M.

Con parole loro: I ragazzi condividono i loro pensieri su perché ora.

MIKE

“Durante il nostro ultimo tour, e mentre facevamo Collapse Into Now e mettevamo insieme l’antologia di greatest hits, abbiamo cominciato a chiederci ‘e ora’? Lavorare sulla nostra musica e sui ricordi di oltre tre decenni è stato un viaggio d’inferno. Abbiamo realizzato che queste canzoni sembravano tirare una riga sopra gli ultimi 31 anni di lavoro assieme.

Siamo sempre stati una band nel senso più vero della parola. Fratelli che davvero si amano e rispettano. Ci sentiamo come dei pionieri in questo – qui non c’è disarmonia, né crisi, né guerre di avvocati. Abbiamo preso questa decisione insieme, amichevolmente e con l’interesse di ognuno nel cuore. È il momento giusto”.

MICHAEL

“Disse un saggio – ‘saper partecipare a una festa significa capire quando è il momento di venir via’. Abbiamo costruito qualcosa di straordinario assieme. Abbiamo fatto questa cosa. E ora la lasciamo.

Spero che i nostri fans comprendano che non è stata una decisione facile; ma ogni cosa ha una fine, e volevamo finirla bene, a modo nostro.

Dobbiamo ringraziare tutti quelli che ci hanno aiutato a essere i R.E.M. per questi 31 anni; la nostra più profonda gratitudine va a quelli che ce lo hanno permesso. È stato pazzesco”.

PETER

“Una dele cose che è sempre stata grande di essere nei R.E.M. era il fatto che i dischi le canzoni che abbiamo scritto valevano per i nostri fans quanto valevano per noi. Era, ed è ancora, importante fare le cose giuste con voi. Essere una parte delle vostre vite è stato un dono incredibile. Grazie

Mike, Michael, Bill, Bertis, e io ci lasciamo da grandi amici. So che li vedrò ancora, come so che vedrò chiunque ci abbia seguito e sostenuto durante gli anni. Fosse anche solo nella sezione vinili del vostro negozio di dischi, o all’uscita di un locale: mentre guardate un gruppo di diciannovenni che cercano di cambiare il mondo”

(Photo by Scott Gries/Getty Images)

Mostra commenti ( )