Berlusconi chiama Ballarò, si arrabbia e riattacca

In mezzo, Floris cerca di fargli delle domande, invano

Il PresdelCons protesta per un servizio sui rifiuti a Napoli

Neanche un’ora dopo l’inizio della puntata di Ballarò di stasera Giovanni Floris ha annunciato una telefonata di Silvio Berlusconi in diretta e ha chiamato la pubblicità. Per come Floris l’ha poi raccontata in diretta, il conduttore durante l’interruzione si è accordato con il PresdelCons che intervenisse in onda a patto di rispondere a delle domande. Invece Berlusconi ha preteso di contestare puntualmente e – a giudizio di Floris – prolissamente un servizio sui rifiuti a Napoli, sostenendo in sostanza che le famose promesse sulla risoluzione dei problemi di Napoli in dieci e in tre giorni si riferivano a questioni puntuali che sarebbero state in effetto risolte. Floris ha cercato di accorciare i tempi della tesi difensiva di Berlusconi per fargli delle domande, Berlusconi si è arrabbiato e riattaccato. Floris non ha fatto una piega.

Per chi è interessato al merito, quello che Berlusconi aveva detto, il 28 ottobre era esattamente:

«Posso dirvi che tra tre giorni (…) a Napoli non ci saranno più rifiuti»»

«Nei prossimi tre giorni (…) noi avremo la possibilità di ritornare all’assenza di rifiuti nella nostra bella città»

Mostra commenti ( )