Come volano trafficanti d’armi e dittatori

Quando si dice “volare in prima classe”: gli interni degli aerei privati fotografati da Nick Gleis, tutti appartenenti a trafficanti d’armi o capi di stato, sembrano un incrocio tra un’astronave e il set di un film porno. Gleis, che per ragioni di privacy non vuole rivelare i nomi dei proprietari, ha lavorato come fotografo di aerei privati per oltre 30 anni, in particolare per dittatori africani, star del cinema, reali e milionari che gli chiedono appositamente un album fotografico del proprio aereo.

Le fotografie sono in mostra presso la Brighton Photo Biennial, in un’esposizione sullo stato attuale dell’economia.

Mostra commenti ( )