• Sport
  • domenica 9 maggio 2010

Campioni e quasi campioni

A che punto sono i campionati di calcio nel resto d'Europa

Le vittorie di Inter (4-3 contro il Chievo) e Roma (2-1 contro il Cagliari) allungano la storia del campionato di calcio italiano e rinviano il verdetto più importante, quello sullo scudetto, alla prossima giornata. Domenica prossima toccherà alla Roma sfidare il Chievo, a Verona, mentre l’Inter sarà impegnato sul campo del Siena già retrocesso. La giornata di oggi ufficializza il terzo posto del Milan, la qualificazione di Juventus e Napoli in Europa League, la retrocessione in serie B dell’Atalanta.

In Spagna il fenomenale duello tra Barcellona e Real Madrid sembra destinato a concludersi con la vittoria dei blaugrana, che sabato sera hanno battuto per tre a due il Siviglia conservando il loro risicato vantaggio in classifica. Quando manca una sola giornata alla fine del campionato, infatti, il Barça guida con 96 punti, il Real segue con 95. Dietro di loro c’è il vuoto: la terza in classifica, il Valencia, è ferma a quota 68.

In Inghilterra il titolo è stato vinto questo pomeriggio dal Chelsea di Carlo Ancelotti, che ha schiantato il Wigan otto a zero conservando il vantaggio sul Manchester United. Come il Barcellona in Spagna, in Inghilterra il Chelsea è stato in testa alla classifica fin dall’inizio della stagione. Con la vittoria in Premier League, Ancelotti ha centrato un’impresa riuscita finora solo a José Mourinho, tra i tecnici stranieri: vincere il titolo al primo colpo. Ancelotti in realtà potrebbe centrare anche un altro record: dovesse vincere la finale di F.A. Cup di sabato prossimo contro il Portsmouth sarebbe il primo straniero esordiente a conquistare entrambi i trofei.

In Germania il campionato si è concluso questa settimana, ma il Bayern Monaco è campione già dalla giornata precedente. La squadra di Louis Van Gaal ha centrato la vittoria al termine di una stagione che non era iniziata nel migliore dei modi: male in campionato, sull’orlo dell’eliminazione in Champions League, l’allenatore olandese era sul punto di essere esonerato. La svolta è stata la vittoria contro la Juventus dello scorso 9 dicembre a Torino. I bianconeri si erano portati avanti con una rete di Trezeguet, poi il Bayern aveva dilagato segnando quattro gol. Inizia lì la galoppata che ha portato la squadra di Monaco a trovarsi oggi con la possibilità concreta di fare il grande slam e conquistare – dopo la Bundesliga – anche la coppa di lega e la Champions League.

Anche il Bordeaux in Francia è stato protagonista di una stagione dai due volti, ma al contrario. Dopo aver dominato la prima fase della stagione, la squadra allenata dall’ex difensore dell’Inter Laurent Blanc ha subito un vero e proprio tracollo. Eliminata dal Lione in semifinale di Champions, in campionato è precipitata al sesto posto. Il titolo è saldamente nelle mani del Marsiglia, che ha strappato al Bordeaux anche la coppa di lega.

In Portogallo il Benfica è a un passo dal titolo: gli basta pareggiare contro il Rio Ave nell’ultima giornata per respingere gli attacchi del Braga, che è costretto a vincere sul campo del Nacional. In Olanda, invece, il campionato si è concluso la settimana scorsa: ha vinto il Twente, staccando di un solo punto l’Ajax del bomber Luis Suarez.

Mostra commenti ( )