• Italia
  • mercoledì 14 aprile 2010

“Froci!”: un nuovo inatteso fronte tra il Giornale e Fini

Sulla prima pagina: "L'outing dei finiani", e la foto perfetta alla bisogna

"Meglio gay che leghisti": in realtà Bocchino non l'ha detto

La battuta di ieri di Italo Bocchino a proposito dei potenziali prossimi premier – “Meglio gay che leghisti” – spopola sui giornali di stamattina anche se Bocchino non l’ha fatta. Rispondendo a un’intervista ha spiegato di essere contrario a un leghista capo del governo e di non avere niente in contrario a un premier omosessuale: la sintesi è dei giornali. E in particolare ci aprono la prima pagina il Riformista (“Bocchino riapre la tensione nel centrodestra”) e il Giornale, che ci salta sopra con un’eccitazione da strapaese così strapalese che vale la pena di segnalarla: in un sol colpo la prima pagina del Giornale si prende gay e finiani senza neanche dover ricorrere all’aggressività dei tempi migliori. Bastano un sommario, e una fotografia.

Mostra commenti ( )